Juventus
    22.06.2017 10:15 - in: Serie A S

    #LE6END Rewind: Juve-Lazio

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Si torna a raccontare il campionato... per la precisione il "Lunch Game" del 22 gennaio

    Domenica 22 gennaio è una giornata particolare, per tanti motivi. Il primo: si gioca alle 12.30, e non capita spesso. Il secondo: i bianconeri sono chiamati a reagire immediatamente, dopo la sconfitta della settimana precedente a Firenze. 

    Il terzo: in quella settimana il mondo ha conosciuto quello che sarà il nuovo Logo della Juventus, e Juve-Lazio è la prima occasione in cui i nostri tifosi possono iniziare a conoscerlo... "dal vivo"

    Si tratta di una partita molto speciale anche per Mister Allegri:

    Nella giornata in cui la Juve presenta il nuovo logo allo Stadium, accompagnandolo nel prepartita con la musica di Giorgio Moroder, Allegri aderisce in pieno al motto “fearless”, che guida il rinnovamento varato dalla società. “Senza paura” alcuna rinnova anche lui, proponendo uno schema inedito, il 4-2-3-1, con Pjanic e Khedira a proteggere la difesa e a dettare i tempi di gioco, e tre uomini, Cuadrado, Dybala e Mandzukic, alle spalle di Higuain. Messaggio più chiaro il tecnico non avrebbe potuto darlo: contro la Lazio si deve osare e sopratutto vincere.

    “Ricevuto forte e chiaro”: questa è la risposta della squadra che dopo appena cinque minuti passa con Dybala. Lichtsteiner sventaglia dalla destra al limite dell'area dove Mandzukic inventa una sponda di testa perfetta per la Joya, che in piena corsa scarica il sinistro sul secondo palo.

    L'inizio dei bianconeri è roboante, e di fatto permette alla Juve di chiudere il match al quarto d'ora di gioco. Dai piedi di Cuadrado infatti parte il cross sul quale, al 16' si avventa Higuain, che tocca al volo nell'area piccola e infila il raddoppio.

    La partita del 22 gennaio, mutuando ancora una volta le parole al nostro Match Report, è Un perfetto esempio di come sacrificandosi tutti, si possa addirittura giocare con una formazione iperoffensiva e non solo vincere, ma non concedere praticamente nulla. Forse non sarà possibile replicarla in ogni gara, ma quel che è certo è che da oggi la Juve, oltre a tre punti, ha anche un'arma in più.

    LE VOCI DEI PROTAGONISTI

    «Siamo tranquilli, sapevamo che dovevamo fare la nostra partita e visto l’avversario e l’orario non era per niente semplice. Abbiamo portato a casa tre punti molto importanti».

    Gonzalo Higuain

    «Ci siamo trovati molto bene, è stata una bella risposta da parte nostra, abbiamo concesso veramente poco, siamo stati aggressivi, creando e facendo anche un bel gioco. Tre punti molto importanti per il nostro cammino»

    Miralem Pjanic
    LE IMMAGINI PIU' BELLE
    LA CLASSIFICA DOPO LA 21ª GIORNATA
    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK