Juventus
    Juventus
      04.03.2017 11:00 - in: Serie A S

      #Oppositionwatch: l’Udinese

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Domani alle 15 fischio d’inizio fra Udinese e Juventus. Conosciamo meglio i nostri avversari

      Quella che andrà in scena domani a Udine sarà la ventisettesima giornata di campionato. La Juventus, capolista, affronta l’Udinese, quattordicesima in classifica con 29 punti. Ecco il riepilogo della graduatoria di serie A.

      PRECEDENTI

      La Juventus è la squadra contro cui l’Udinese ha perso più partite in Serie A: 57 sconfitte su 85 confronti, 16 i pareggi. Otto vittorie nelle ultime 10 di Serie A contro i friulani, che non segnano alla Juve da 11 incontri. Il punteggio che si è verificato più volte in A tra Juventus e Udinese è l’1-0 in favore dei piemontesi: ben 14, l’ultima nel dicembre 2013.

      Solo cinque vittorie per l’Udinese nelle 42 sfide in casa conto la Juventus: 25 i successi della Signora, 12 i pareggi (contro nessuna formazione i friulani hanno perso così tante volte tra le mura amiche). I friulani hanno ottenuto solo due punti nelle ultime sei gare interne contro la Juventus (due pareggi, quattro sconfitte): le quattro vittorie della squadra piemontese sono arrivate sempre con almeno due reti di scarto; un solo gol in queste ultime sei gare per l’Udinese, che non segna da tre sfide alla Juve (il 2 novembre 2012): in compenso in questo parziale ha subito ben 14 gol, per una media di 2,3 a partita. 

      LO STATO DI FORMA DELL’UDINESE

      La nostra avversaria di domani ha perso sei delle ultime otto gare di campionato (una vittoria ed un pareggio chiudono il bilancio), le ultime tre consecutivamente: i friulani non subiscono quattro sconfitte consecutive da settembre 2015; inoltre, sono riusciti a mantenere la porta involata in solo una di queste otto gare (lo 0-0 con il Chievo): sono sei i gol incassati nelle ultime tre giornate (contro l’unico realizzato nell’1-2 con il Sassuolo). In casa l’Udinese non pareggia dal 31 ottobre 2016 (2-2 con il Torino): nelle ultime sette partite quattro sconfitte e tre vittorie, otto gol realizzati ed otto subiti. 

      CURIOSITA': Udinese e Juventus sono due delle tre formazioni che non hanno ancora subito espulsioni in questo campionato (l’altra è la Roma).

      IL CONFRONTO: ATTACCO E DIFESA

      LA SFIDA IN PANCHINA

      Luigi Delneri è un ex: ha allenato la Juventus nella stagione 2010/11, chiudendo al settimo posto con 58 punti; il tecnico dell’Udinese ha vinto solo due delle 18 sfide di Serie A in cui ha allenato contro la Juventus (1 pareggiata, 15 perse), ma le due vittorie sono arrivate in due degli ultimi quattro incroci di campionato con i bianconeri (Sampdoria nel marzo 2010 e Verona nel maggio 2016). Bilancio positivo per Massimiliano Allegri negli scontri con Delneri in Serie A: in 10 gare cinque vittorie a quattro per l’ex Milan e Cagliari, un solo pareggio (Sampdoria-Cagliari 1-1 del marzo 2010). Sette vittorie, quattro pareggi e quattro sconfitte per Massimiliano Allegri da allenatore contro l’Udinese in Serie A.

      COME SCENDE IN CAMPO L'UDINESE

      Modulo spregiudicato per Mister Delneri, che schiera la sua squadra con il 4-3-3. La grafica che segue è relativa alle ultime tre partite dei friulani.

      Thereau, Zapata e de Paul (alternativa Matos) sono i terminali offensivi friulani, sostenuti da un centrocampo a 3, in cui il tecnico fa ruotare Halfredsson, Jankto, Fofana, Badu e Kums. 

      Terzini di spinta solitamente sono Widmer (a destra) e Samir (a sinistra), Felipe e Danilo difensori centrali.

      FOCUS GIOCATORI

      Nella gara di andata, rete di Jakub Jankto: per il centrocampista classe 1996 si tratta della sua prima (di due) realizzazione in Serie A; Seko Fofana ha realizzato quattro reti da fuori area in questa Serie A, nessun giocatore ha fatto meglio nel campionato di A in corso. Tra i centrocampisti di questa Serie A, due soli giocatori più giovani di Fofana (classe 1995) hanno segnato almeno cinque reti in questo campionato: si tratta di Kessiè, classe 1996, con sei reti, e Pellegrini del Sassuolo, anch’egli 1996. Con una rete Cyril Théréau raggiungerebbe la doppia cifra di gol per la terza stagione su tre con la maglia dell’Udinese in Serie A: sarebbe per lui la quarta volta negli ultimi cinque campionati italiani. Il francese ha partecipato a sei degli ultimi nove gol dell’Udinese, con quattro reti e due assist, l’ultimo però il 29 gennaio, contro il Milan.

      In questo campionato, solo Zampano del Pescara (cinque) ha realizzato più assist di Alex Sandro e Silvan Widmer (quattro).  

      STAT ATTACK: IL GIOCATORE UDINESE CON PIU'...

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK