Juventus
    Juventus
      19.11.2017 18:04 - in: Serie A S

      Allegri: «Ci siamo innervositi dopo il primo gol»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «Difficile commentare questa partita, gli episodi sono stati determinanti»

      «Dobbiamo fare i complimenti alla Sampdoria, ma noi non dobbiamo calare come abbiamo fatto dopo il primo gol subito: dobbiamo restare uniti, non avere fretta, specie se abbiamo ancora 40 minuti per recuperare».

      Questo è forse il succo dell’analisi di Mister Allegri a fine partita: il tecnico si trova a commentare una sconfitta strana, dopo un buon primo tempo e con un recupero clamoroso solo sfiorato nel finale. «Il primo gol è stato strano, frutto di una serie di episodi, è anche difficile da commentare. Il fatto è che poi ci siamo gettati a capofitto in avanti, perdendo lucidità. Questo non deve accadere, bisogna continuare a leggere la partita e a cercare con calma il gol del pareggio, che poi può spostare l’inerzia».

      E aggiunge: «Un peccato, specie in una partita come quella di oggi, con un primo tempo fra i nostri migliori della stagione. Poi, dopo lo svantaggio, ci siamo catapultati in avanti e siamo stati di nuovo colpiti: è il calcio».

      C’è poi la questione delle tre reti subite: «Ne prendiamo troppe, specie in trasferta: solo da San Siro siamo usciti a porta inviolata»

      Sguardo all’immediato futuro: «Contro Barcellona prima e Napoli poi saranno altre partite, ne sono sicuro: la squadra non si allena con intensità minore rispetto ad altri anni, il campionato è lungo, la stagione è lunga. Sapevamo che sarebbe stata più dura che nel passato, con avversari sempre più agguerriti. Ma al momento giusto la Juve sarà pronta».  

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK