Juventus
    Juventus
      14.05.2017 23:39 - in: Serie A S

      Allegri: «Restiamo sereni e lucidi: riattacchiamo subito la spina»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Mister Allegri individua in un calo di tensione i motivi della sconfitta di Roma: «Nel secondo tempo siamo stati meno in controllo»

      «Una sconfitta che ci farà drizzare le antenne. Ci dispiace, volevamo chiudere il discorso Scudetto stasera, ma con il calendario che abbiamo avuto ci sta che il Campionato si decida alla fine».

      Così Mister Allegri commenta la sconfitta contro la Roma, individuando le cause che hanno portato alla rimonta romanista: «Nel primo tempo abbiamo giocato una partita seria, nel modo giusto. Poi, nei secondi 45 minuti, si è abbassata la velocità della palla, abbiamo difeso con meno cattiveria, lasciato spazio alle verticalizzazioni della Roma come in occasione del gol. La Roma ha grandi qualità e se lasci loro tempo e spazio poi ti colpiscono».

      RIATTACCARE LA SPINA

      «Dobbiamo essere sereni e lucidi, e riattaccare subito la spina – prosegue il tecnico – Non creiamo nervosismo, per una partita persa: non ha senso, il campionato si vince alla fine e abbiamo avuto un calendario complicato, quindi ci sta non avere ancora chiuso il discorso. Adesso abbiamo avuto una prova in più del fatto che per vincere gli Scudetti serve fatica fino alla fine: prendere gol come quelli di stasera o quello con l’Atalanta non è da Juve, se gioca nel modo giusto a livello mentale. Ma già dall’allenamento di ieri avevo avuto qualche sentore di concentrazione a fasi alterne»

      E comunque non c’è e non ci deve essere spazio per alcun genere di pessimismo: «Siamo forti e arriveremo in fondo, verso tutti i traguardi»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK