Juventus
    Juventus
      15.12.2017 12:00 - in: Serie A S

      Bologna-Juve: la regola... del 2!

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Le coincidenze negli ultimi 5 successi al Dall’Ara

      2008-17: da 10 anni a questa parte quando la Signora vince a Bologna lo fa con una precisa modalità, andando in rete due volte lungo i 90 minuti. Successi dal peso diverso in classifica, in un campo che non è mai facile da espugnare 

      2008-09 Bologna-Juventus 1-2

      Una rete per tempo e Pavel Nedved fa la differenza. Curiosità: per i rossoblu accorcia le distanze un ex bianconero, Marco Di Vaio. Oggi, entrambi hanno responsabilità all’interno delle due società, in qualità rispettivamente di vicepresidente della Juventus e di club manager del Bologna 

      2009-10 Bologna-Juventus 1-2

      La regola del 2 trova la sua seconda applicazione consecutiva, anche se in maniera più complicata perché la rete dei padroni di casa vale il momentaneo pareggio. Apre Diego, chiude Candreva, 6 minuti dopo avere preso il posto proprio del brasiliano 

      2012-13 Bologna-Juventus 0-2

      Il 2 è il numero che spiega davvero tutto anche stavolta. Secondo anno di Antonio Conte alla guida della Juve e secondo scudetto all’orizzonte. Protagonisti assoluti due giocatori: Mirko Vucinic e Claudio Marchisio. I due si scambiano i favori e nella ripresa chiudono la sfida con due azioni perfette che sorprendono la squadra rossoblu 

      2013-14 Bologna-Juventus 0-2

      Ancora un’altra prova di forza da parte della Juventus. Il meglio si ha in testa e in coda. Apre Arturo Vidal, puntuale all’appuntamento con il gol in seguito a una combinazione con Peluso. Chiude Giorgio Chiellini a un minuto dal novantesimo con un colpo di testa che premia il corner calciato da Tevez.

      2016-17 Bologna-Juventus 1-2

      Infine, l’ultima sfida. Giornata di chiusura dello scorso campionato, festa scudetto già archiviata la settimana precedente. Nel caldo di fine maggio, la Juve incendia il finale rovesciando la situazione di svantaggio determinata da Taider. A realizzare l’uno-due nel finale ci pensano Paulo Dybala e Moise Kean, il primo gol millennial nella storia del campionato italiano 

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK