Juventus
    27.04.2017 14:30 - in: Serie A S

    «Dobbiamo pensare solo a domani»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Così Allegri in Conferenza Stampa: «Partita cruciale, insieme al Derby»

    È una fase più che mai cruciale, quella in cui si appresta a entrare la Juventus. Da qui a meno di due settimane i bianconeri si giocano l’accesso alla Finale di Champions League e hanno due tappe cruciali per l’avvicinamento al sesto Scudetto consecutivo: la prima di queste è proprio domani, contro l’Atalanta a Bergamo, e Mister Allegri è perfettamente conscio dei pericoli che questa partita può portare con sé.

    «CREARE I PRESUPPOSTI PER VINCERE DOMANI» 

    «Domani dobbiamo essere consapevoli che, insieme al Derby, dalla partita di Bergamo passa buona parte dello Scudetto – spiega il Mister – Si tratta di una delle due sfide cruciali, insieme al Derby, quindi dobbiamo non pensare alla Champions ma creare i presupposti per vincere domani e pensare esclusivamente a quello che accadrà contro l’Atalanta».

    E prosegue: «Questo è un momento importante, siamo attesi da una doppia gara da cui vogliamo uscire con la qualificazione alla Finale di Champions League, ma prima ci servono ancora punti per il campionato». Questo l’aggiornamento della tabella: «Se la Roma le vincesse tutte noi dobbiamo arrivare a 91, il che significa otto punti».

    Tre di questi, Allegri li vuole dalla sfida con i bergamaschi.

    L’ATALANTA CHE CI ATTENDE

     

    «Stanno disputando una fantastica annata, straordinaria, vanno fatti i complimenti a Gasperini e a tutta la società: hanno giocatori di ottima qualità, guidati da un tecnico molto bravo. Dobbiamo ricordarci che, se per noi si tratta di una tappa di avvicinamento allo Scudetto, per loro è una sfida importantissima per l’Europa, traguardo per cui lotteranno fino alla fine, sapendo che a questo punto della stagione non si può più sbagliare. Tornando a noi, il succo è lo stesso: non dobbiamo dare l’impressione alla Roma che possiamo sbagliare una partita».

    A PROPOSITO DI EUROPA…

     

    Inevitabile, comunque, pensare alla doppia semifinale di Champions League in arrivo. «Stiamo facendo bene, in Italia e in Champions League: di certo, la doppia sfida con il Barcellona ha permesso di raggiungere un obiettivo, che sarebbe la consapevolezza e la nostra autostima, che hanno fatto un balzo in avanti. Una partita ogni tre giorni? Mi piace questo ruolino di marcia, se si resta troppo senza giocare, poi finisce che poi ci si annoia. L’importante è dare recupero giusto ai giocatori».

    L’ORGANICO

    Come sempre, Allegri si lascia andare a qualche anticipazione sui giocatori in campo:

    E, in aggiunta, Buffon tornerà fra i pali. Non convocati, invece, Rugani e Kean: «Daniele ha ricevuto una botta in allenamento, oggi ha fatto lavoro differenziato. Kean invece sta recuperando al 100% dall’infortunio, domani pomeriggio sarà in campo con la Primavera».

    Una parola anche per il Pipita Higuain, sempre presente: «Gonzalo è un giocatore straordinario, è cresciuto moltissimo a livello di gioco per la squadra, è venuto qui per vincere, ha trovato un gruppo che lo aveva già fatto e le cose stanno andando per il meglio, per lui e per tutti».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK