Juventus
    16.09.2017 14:30 - in: Serie A S

    Allegri: «Rispetto e umiltà, per portare a casa i tre punti»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    L’allenatore bianconero presenta la sfida di domani a Reggio Emilia: «Dobbiamo sfruttare al meglio le nostre qualità»

    È un ciclo importante, quello che la Juve sta affrontando in questi giorni. Occorre lasciarsi subito alle spalle la serata di Barcellona, continuare un cammino che in campionato è iniziato nel migliore dei modi. 

    Il punto della situazione, come sempre alla vigilia, spetta a Mister Allegri

    RISPETTO E UMILTA’

    «Abbiamo iniziato il campionato con 3 partite e altrettante vittorie, domani dobbiamo cercare la quarta. Inizia adesso un ciclo di partite ravvicinate, contro Sassuolo, Fiorentina e Torino, prima di tornare a giocare in Champions League. Domani il nostro approccio deve essere improntato al rispetto e all’umiltà, il Sassuolo ha qualità e ha bisogno di punti, ma noi abbiamo a disposizione un solo risultato».

    «A BARCELLONA BENE PER UN TEMPO»

    Inevitabile per il Mister tornare sulla notte catalana. «Abbiamo giocato bene per un tempo a Barcellona. I gol sarebbero stati evitabili, con attenzione maggiore, ma l’esperienza ci serve per pensare a quello che abbiamo sbagliato. Non abbiamo perso per colpa di un reparto o di qualche singolo, nella ripresa il calo è stato da parte di tutti. Dopo aver subito il primo gol ci siamo scollati e abbiamo smesso di lavorare da squadra».

    SFRUTTARE AL MEGLIO LE QUALITA’ DEL GRUPPO

    Continua l’allenatore bianconero: «Noi dobbiamo fare quello che sappiamo fare, sfruttando le nostre qualità, che sono tante, e restando sempre attaccati alla partita. Stiamo crescendo, il secondo tempo di martedì non è valutabile se non nel fatto che abbiamo smesso di giocare da squadra: tutti i reparti necessitano nell’aiuto dei compagni, e così accade anche ai difensori, che per rendere al massimo devono avere il supporto di attaccanti e centrocampisti».

    LA SITUAZIONE SUI RIENTRI

    Come sempre il tecnico si sofferma anche sui singoli, dando qualche anticipazione di formazione e fotografando la situazione sui rientri: «Domani Pjanic e Matuidi giocano, si devono conoscere sempre meglio, e sarà in campo Dybala. Rientreranno Mandzukic e Chiellini, aspettiamo Khedira e Pjaca ancora ai box, Marchisio deve effettuare gli esami di controllo, Howedes è vicino al rientro e De Sciglio deve fare i controlli medici».

    E aggiunge: «Con gli uomini che abbiamo al momento difficilmente giocheremo a tre. Bernardeschi? Sta crescendo, ha fatto dei buoni inserimenti, sarà molto importante in questa fase. Higuain? Deve avere, come tutti noi, lo stimolo di ripetere la sua annata dello scorso anno e fare ancora di meglio, se possibile»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK