Juventus
    Juventus
      31.12.2017 12:55 - in: Serie A S

      Game Review: Verona-Juve

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      I temi tattici legati alla vittoria dei bianconeri al Bentegodi

      La Juventus chiude il 2018 con una vittoria sul campo del Verona al termine di una gara non sempre perfetta. Passati in vantaggio dopo cinque minuti i bianconeri hanno permesso ai padroni di casa di rientrare in partita con il gol di Martin Caceres. Poi Dybala con una splendida doppietta ha chiuso la gara. Tre gol nati con tre tipologie diverse di azione. Andiamo a rivederli.  

      Nel primo gol il Verona perde un pallone pericoloso nel cerchio di metacampo, con Dybala, che in fase di possesso gioca qualche metro dietro a Higuian, che riesce a intercettare il passaggio  di Zuculini. Riparte subito la Juventus con Khedira che porta palla sino alla trequarti del Verona e innesca Higuain che detta il passaggio in profondità.  Matuidi e Mandzukic sono ancora attardati, partendo da una posizione più arretrata in fase di non possesso. L'ottima condizione fisica della Juventus si evidenzia proprio in questi frangenti. Matuidi e Mandzukic saranno i primi ad arrivare sul pallone respinto dal palo dopo la gran conclusione di Higuain. Il croato lascia la palla al francese: la conclusione di Matuidi non è potente ma precisa e la Juventus passa in vantaggio.

      Dopo il gol di Caceres e una pericolosa ripartenza del Verona con Kean, la Juventus aumenta i ritmi e l'intensità del gioco per ritornare in vantaggio. In occasione del secondo gol Stephan Lichtsteiner prende palla a matacampo e tenta un primo affondo sulla fascia, andando sino sul fondo e mettendo la palla in mezzo. In questo caso è Higuain che attacca la porta centralmente mentre Dybala rimane al limite dell'area per prendere una eventuale respinta della difesa scaligera.

      È infatti proprio la Joya a riprendere il pallone poco fuori al limite dell'area di rigore del Verona. Nel momento in cui la Juventus ritorna in possesso, Lichtsteiner è in fuorigioco, ma il giocatore svizzero è bravissimo a rientrare subito al di quà della linea di difesa dei padroni di casa per dettare nuovamente il passaggio a Khedira. Sul nuovo cross del terzino in area di rigore, a dimostrazione di un continuo interscambio di posizione fra i giocatori dell'attacco, è Dybala a trovarsi in posizione centrale e ad attaccare la porta, mentre Higuain rimane vicino al limite. Di destro Paulo raccoglie l'assist del compagno e insacca con potenza e precisione. 

      Strepitoso il terzo gol bianconero, il secondo di Dybala, con un'azione personale che parte dalla trequarti del Verona dove l'argentino si fa trovare libero tra le linee e viene servito da un preciso lancio di Chiellini. Lo stop di Dybala è già "pensato" per andare direttamente verso la porta avversaria: Dybala entra in area nonostante al limite si trovi accerchiato da tre avversari, che però non sono reattivi nel chiudergli lo spazio. Complici anche la velocità e le finte della Joya che arriva a tirare di nuovo di destro e di nuovo a battere il portiere Nicolas

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK