Juventus
    17.08.2017 18:12 - in: Match Report S

    Il popolo bianconero in festa

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    A Villar Perosa un grande abbraccio collettivo ha salutato, come ogni anno, l'inizio della stagione degli uomini di Allegri

    Erano 4.800 e dopo 5 minuti del secondo tempo non ce l'hanno più fatta a resistere: così è scattata l'invasione di campo dei tifosi, che ormai è una tradizione consolidata quanto la presenza estiva della Juventus a Villar Perosa, e la partita tra la Prima Squadra e la Primavera è terminata in un unico, enorme, abbraccio collettivo.

    Si è concluso così il rito che ogni anno in Val Chisone celebra e fortifica il legame tra la Juventus e la sua gente e che, come ogni anno, ha rispettato fedelmente il cerimoniale: dalla visita della squadra a Villa Agnelli, alle migliaia di persone in attesa di un autografo o di una foto, dalla sfilata della coppa dello scudetto e della Coppa Italia, al fischio d'inizio dell'amichevole.

    Una sfida in famiglia che da sempre è l'occasione per vedere all'opera da vicino i nuovi acquisti, come Bernardeschi, rifinitore tra Cuadrado e Sturaro alle spalle di Mandzukic, o Bentancur, regista insieme a Marchisio, o ancora De Sciglio, schierato sulla linea difensiva con Benatia, Rugani e Asamoah, o Szczesny, che dopo un quarto d'ora di gioco rileva Buffon e fa il suo esordio in bianconero.

    È proprio di uno dei volti nuovi, Bernardeschi, la prima conclusione nello specchio: un sinistro in diagonale che Del Favero mette in angolo con un buon riflesso. Il clima di festa influenza solo parzialmente il ritmo della partita, più che discreto e gli uomini di Allegri possono testare i meccanismi contro un avversario ordinato e motivato, qual è la Primavera di Dal Canto. L'occasione più pericolosa arriva poco dopo il ventesimo, con l'incornata di Mandzukic che manda sul palo il cross dalla destra di De Sciglio. Una decina di minuti e arriva anche la traversa, colpita da Higuain, entrato alla mezz'ora dopo la girandola di sostituzioni voluta da Allegri.
    Nella ripresa c'è giusto il tempo di prendere nota dei cambi operati da Dal Canto, di due concusioni a lato di Douglas Costa e Dybala, ed ecco partire lo scatto del primo tifoso, seguito da altre migliaia. L'invasione è iniziata, la partita finisce. Ma la festa continua...

    JUVENTUS A - JUVENTUS B  0-0

     

    JUVENTUS A
    Buffon (16' st Szczesny, 1' st Pinsoglio); De Sciglio (30' pt Lichtsteiner), Benatia (30' pt Barzagli), Rugani (30' pt Chiellini), Asamoah (30' pt Alex Sandro) Bentancur (30' pt Pjanic), Marchisio (30' pt Khedira); Cuadrado (30' pt Douglas Costa), Bernardeschi (30' pt Dybala), Sturaro (30' pt Higuain); Mandzukic (1' st Kean)
    Allenatore: Allegri

    JUVENTUS B
    Del Favero (1' st Loria); Campos, Coccolo (1' st Freitas), Vogliacco (1' st Anzolin), Tripaldelli (1' st Zanandrea); Morrone (30' pt Ndiaye), Portanova, Merio (30' pt Caligara); Nicolussi; Kulenovic (1' st Capellini), Kameraj (1' st Galvagno)
    A disposizione:, Maricchi,  Zanandrea, Scapin, Serrao, Lombardi, Petrelli, Meneghini, Morachioli, Sbordone, Penner, Pessot
    Allenatore: Dal Canto

    ARBITRO: Serra
    ASSISTENTI: Borzomi, Imperiale

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK