Juventus
    23.11.2017 09:00 - in: Champions League S

    Juve-Barcellona: talking points

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    5 temi lasciati dalla partita di ieri sera all'Allianz Stadium

    La Juve impatta all'Allianz Stadium contro il Barcellona, lasciando i giochi per la qualificazione ancora aperti. Decisivo, infatti, sarà l'ultimo turno della fase a gironi, il 5 dicembre ad Atene.

    Prima di vedere i temi di discussione della partita, ecco i dati riassuntivi della serata.

    PAREGGI SPAGNOLI

    Tutti gli ultimi tre pareggi per 0-0 della Juventus in Champions League sono arrivati contro avversarie spagnole: tuttavia, era dalla doppia sfida contro il Borussia Mönchengladbach della stagione 2015/16 che la Juventus non pareggiava due partite di fila in Champions League.

    Lo zero a zero di ieri sera interrompe una striscia di sei partite interne di fila in Champions League in cui aveva ottenuto il successo.

    SOLIDITA'

    Come ha spiegato nel post partita Mister Allegri, è soddisfacente per la Juventus il fatto che la porta sia rimasta inviolata, proprio contro una delle squadre offensivamente più temibili in Europa. 

    Fra l'altro, quello di Gerard Deulofeu al 43' è stato l’unico tiro nello specchio del Barcellona in questa partita. L’ultima volta che il Barcellona aveva effettuato un solo tiro nello specchio in una partita di Champions League è stato lo scorso aprile, proprio contro la Juventus.

    LA PRESENZA DI PAULO

    La Joya Paulo Dybala stava per risolvere la partita, proprio alla fine, con una magia dal limite dell'area. Ma Paulo è stato molto presente nel match: due tiri nello specchio, uno fuori, due cross e 38 passaggi. In definitiva, ha partecipato con un tiro (4) o un assist al tiro (4) a otto delle 10 conclusioni della Juventus contro il Barcellona.

    STRISCE... INTERROTTE

    La Juventus ha mancato l’appuntamento con il gol negli gli ultimi tre incontri europei contro il Barcellona dopo che era andata a segno in tutti i precedenti sette.

    Con questo pareggio la Juventus ha interrotto una striscia di sei partite interne di fila in Champions League in cui aveva ottenuto il successo.

    POSSESSO PALLA CATALANO

    Come immaginabile, il Barcellona ha basato molto sul possesso, e infatti ha portato a casa un dato molto elevato. La Juve ha tenuto il controllo della palla per il 36.4% del tempo: eguagliato il primato negativo stagionale stabilito sempre contro il Barcellona nella sfida d’andata.

    Questi i dati principali, compresi quelli relativi alle zone di campo maggiorente toccate dalle azioni delle due squadre.

    Molta densità soprattutto a centrocampo, come si notava dal dato precedente (54,4% di copertura di questa zona).

    Non è pertanto un caso che le posizioni medie tenute sul terreno di gioco dai bianconeri siano quelle che vedete qui a fianco.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK