Juventus
    11.10.2017 13:42 - in: Serie A S

    Juve-Lazio, questione di... triplette!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Tre "hat trick" storici, segnati a Torino contro i biancocelesti, portano le firme di Ferrari, Anastasi e Gianluca Vialli

    La storia di Juventus-Lazio è costellata di grandi giocate, match risolti con una zampata all'ultimo istante o altri che dopo 20 minuti erano già ampiamente indirizzati.

    E a proposito di grandi giocate, cosa c'è di meglio per un attaccante che segnare una tripletta, in una sfida di fascino come quella contro la squadra capitolina? 

    Ecco tre esempi di "Hat Trick" segnati dai campioni bianconeri alla Lazio, in tre periodi storici molto differenti.

    1. FERRARI, 1935

    Siamo in pieno quinquennio d'oro.  La Juve fra le mura domestiche (e non solo) è praticamente imbattibile, una sorta di rullo compressore. Nel mese di marzo 1935, con i bianconeri avviati a vincere il quinto Scudetto consecutivo, allo stadio "Benito Mussolini" si gioca Juve-Lazio.

    Finisce 6-1, il punteggio più alto della storia in casa fra le due squadre, eguagliato nel 1937, nel 1959 e nel 1994: Giovanni Ferrari segna le prime tre reti del match, al 9', al 23' e al 44'.

    2. ANASTASI, 1975

    Juve-Lazio, 27 aprile 1975: ovvero quando "Pietruzzu" si scatena alla fine del match.

    La sfida contro i laziali è comandata dalla Juventus in tutte le sue fasi, guidata da grandi è prestazioni di giocatori come Furino, Causio e, appunto, Anastasi.

    Eppure, nonostante un predominio territoriale (e nonostante la Lazio colga una traversa a inizio partita con Garlaschelli), i bianconeri passano con Altafini al 10', senza riuscire a incrementare il bottino per quasi tutta la durata del match.

    A metà secondo tempo fa il suo ingresso in campo Anastasi e verso la fine della partita mette a segno una sensazionale tripletta: minuti 83, 87 e 88. Il portiere Pulici non ha scampo, il match finisce 4-0.

    3. VIALLI, 1994

    La terza e ultima tripletta è anche la più recente ed è a opera di un grandissimo campione: Gianluca Vialli. 

    Altro sei a uno per la Juve in casa contro i biancocelesti, grazie (anche) a tre ruggiti di Gianluca, il primo dei quali al settimo minuto di gioco, gli altri due al 73' e all'83'. Tre colpi d'autore, da vedere e rivedere.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK