Juventus
    Juventus
      22.12.2017 11:00 - in: Serie A S

      Allegri: «Rispettiamo la Roma, sarà una partita equilibrata»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il tecnico alla vigilia della sfida dell’Allianz Stadium: «Di Francesco è un ottimo tecnico, sta dando equilibrio a squadra e ambiente»

      Vigilia di Juve-Roma, durante la quale Mister Allegri scioglierà gli ultimi dubbi sulla formazione da mandare in campo domani sera all’Allianz Stadium. «Ho in testa sei decimi della squadra – spiega – gli altri li valuterò durante l’allenamento di oggi».

      DUBBI E CERTEZZE

      il Mister entra poi più nello specifico: «Credo potranno giocare Benatia, Chiellini, Alex Sandro e Higuain». Le altre scelte sono improntate ad aspetti prettamente tecnici: «Se, per esempio, faccio giocare laterale Barzagli che è più difensivo, avrò determinati tipi di giocatori su quella fascia. Cuadrado terzino potrebbe essere una soluzione, ma devo decidere sia per lui che per esempio per Mandzukic. Il mio compito è mettere in campo giocatori che possano stare insieme in campo».

      PAULO E MARIO

      «Dybala e Mandzukic possono giocare insieme: dipende dall’avversario e dal terzino di destra che scelgo di mettere in campo. Quanto a Paulo, è tornato al gol e siamo tutti contenti. E’ un patrimonio del club, ha giocato in un anno 38 partite, più di tutti, è normale ogni tanto sedersi in panchina, non succede niente».

      RISPETTO PER LA ROMA

      «Non temiamo la Roma, la rispettiamo. Di Francesco sta confermando le qualità tecniche e tattiche viste a Sassuolo, ma in più dimostra la capacità di dare equilibrio all’ambiente, che è molto difficile: i risultati si vedono perché la Roma è una squadra forte fisicamente, che subisce pochissimi gol specialmente in trasferta, va poche volte sotto nel risultato ed è, appunto, molto equilibrata».

      A PROPOSITO DI MERCOLEDI’

      «Tutti i giocatori chiamati in campo hanno risposto molto bene, da Sturaro a Marchisio, da Bentancur a Lichtsteiner, da Asamoah a Bernardeschi: Federico quando viene chiamato in causa fa sempre molto bene, è cresciuto molto e ha ancora grandi margini».

      LA DIFESA E I MOMENTI DELLA STAGIONE

      «Adesso non prendiamo gol, mentre all’inizio ne prendevamo tanti? Ci sta: la stagione è fatta di momenti, per i difensori e per tutti i giocatori. Non ci devono essere bocciature o promozioni, ma solamente la capacità di gestire i momenti e la condizione della squadra»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK