Juventus
    Juventus
      10.04.2017 14:00 - in: Champions League S

      Tutto ciò che c'è da sapere su Juventus-Barcellona

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Precedenti, curiosità, statistiche, protagonisti: il Match Preview della sfida di andata dei Quarti di finale di Champions League

      Vigilia di Juventus-Barcellona, gara di andata dei Quarti di Champions League, in programma domani, martedì 11 aprile, alle 20.45 allo Juventus Stadium.

      Vi presentiamo questa sfida attesissima dando un'occhiata ai precedenti, alle statistiche, agli incroci tra i giocatori e a quelli che si preannunciano essere gli uomini chiave della partita.

      I PRECEDENTI
      L'esultanza di Zalayeta contro il Barcellona nel 2003

      Quello di domani sera sarà il decimo incrocio storico tra Juventus e Barcellona: nel conteggio dei precedenti, Bianconeri avanti per quattro vittorie a tre, oltre a due pareggi.

      Il primo doppio confronto risale alla Coppa delle Fiere 1970/1971, con la Juve che infligge una doppia sconfitta ai blaugrana nei sedicesimi: 2-1 all'andata al Camp Nou con le reti di Haller e Bettega; 2-1 anche al ritorno a Torino, ancora con Bobby-gol oltre al pallonetto di Capello.

      Ha la meglio il Barça, invece, nei Quarti di Coppa dei Campioni 1985/1986, con i bianconeri, campioni in carica, superati 1-0 al Camp Nou nell'andata, senza riuscire a ribaltare il risultato al ritorno (a Torino sarà 1-1, con Platini che risponde ad Archibald).

      È ancora Juventus-Barcellona nella semifinale di Coppa delle Coppe 1990/1991: dopo il 3-1 all'andata in Catalogna (rete bianconera di Casiraghi), alla Signora non basta la vittoria per 1-0 al "Delle Alpi", firmata Roberto Baggio.

      Le due squadre si ritrovano nel 2002/2003 ai Quarti di Champions League: al "Delle Alpi" la gara di andata termina 1-1, con reti di Montero e Saviola; 1-1 nei tempi regolamentari anche al Camp Nou, con Xavi che pareggia il vantaggio bianconero di Nedved, ma la gara svolta ai supplementari, con la zampata di Zalayeta al 114' che vale alla Juve il 2-1 e la qualificazione in semifinale.

      Ultimo precedente, la finalissima di Champions del 2015: a Berlino passano i blaugrana 3-1, con Morata che pareggia il vantaggio di Rakitic, il vantaggio firmato Suarez e la rete di Neymar nel recupero.

      LE STATISTICHE DELLA JUVENTUS

      La Juve è pronta a giocare il suo diciassettesimo Quarto di finale di Coppa dei Campioni, il decimo nella moderna Champions League (il terzo nelle ultime sette partecipazioni). Il bilancio bianconero in questa fase della competizione è di 11 vittorie e cinque sconfitte.

      La Juve è imbattuta in competizioni UEFA allo Stadium da 21 partite consecutive (11 vittorie e 10 pareggi in questo parziale): l'ultima sconfitta interna risale al 2013 contro il Bayern Monaco.

      Quattro partite interne per la Juve in questa stagione di Champions League: due pareggi e due vittorie, l'ultima agli Ottavi per 1-0 contro il Porto.

      Nel complesso, il bilancio della Juventus nei doppi confronti contro squadre spagnole è di otto vittorie e sei sconfitte. In questa stagione, i Bianconeri hanno già affrontato il Siviglia nella fase a gironi, pareggiando 0-0 allo Stadium e vincendo 3-1 al Ramon Sanchez Pizjuan.

      Complessivamente, in tutta la propria storia, la Juve ha perso soltanto due partite casalinghe contro squadre spagnole, vincendone 14 e pareggiandone otto.

      La Juve arriva alla partita reduce da 32 vittorie casalinghe consecutive in campionato. Nelle ultime 16 gare, tra tutte le competizioni, una sola sconfitta per i Bianconeri: l'indolore 3-2 contro il Napoli nella semifinale di ritorno di Tim Cup, che è valso comunque l'avanzamento in finale dopo la vittoria per 3-1 all'andata.

      A livello disciplinare, tutti a disposizione di mister Allegri: unico diffidato sarà Juan Cuadrado.

      LE STATISTICHE DEL BARCELLONA
      Andrés Iniesta, capitano del Barcellona

      Per il Barça si tratta della decima partecipazione consecutiva ai Quarti di Champions League: in questa fase della competizione, sono arrivate 14 vittorie e quattro sconfitte, di cui due nelle ultime tre stagioni, entrambe contro l'Atletico Madrid.

      Con la celeberrima vittoria interna per 6-1 sul PSG nella gara di ritorno degli Ottavi di finale, il Barcellona è diventata la prima squadra nella storia della Champions League a rimontare uno svantaggio di quattro gol rimediato nella gara di andata.

      Compreso il 4-0 subito dal PSG, comunque, i blaugrana hanno perso le ultime due trasferte di Champions League, vincendo soltanto quattro degli ultimi match europei lontano dal Camp Nou, oltre a due pareggi e quattro sconfitte.

      Complessivamente, il bilancio dei catalani in trasferta contro squadre italiane è di sei vittorie, nove pareggi e cinque sconfitte.

      In campionato, il Barça ha perso 2-1 sul campo del Deportivo La Coruna dopo la vittoria per 6-1 sul PSG; ha vinto le successive tre partite della Liga prima di subire nuovamente una sconfitta, sabato scorso a Malaga per 2-0. 

      A livello disciplinare, Busquets salterà la partita per squalifica, mentre Rakitic, Neymar e Piqué sono diffidati.

      GLI INCROCI TRA I GIOCATORI
      Dani Alves, al Barcellona dal 2008 al 2016

      Il grande ex della partita è Dani Alves: il laterale brasiliano ha vestito la maglia del Barcellona dal 2008 al 2016, vincendo tre volte la Champions League (23 trofei totali), per 391 presenze complessive.

      Tre giocatori della Juventus hanno esperienza con squadre spagnole, tutte di Madrid: Mario Mandzukic con l'Atletico (nel 2014/2015); Sami Khedira (dal 2010 al 2015) e Gonzalo Higuaín (dal 2007 al 2013) con il Real. Tutti e tre hanno già segnato in carriera al Barcellona: un gol a testa per Mario e Sami, tre per il Pipita.

      Il laterale blaugrana Lucas Digne è stato compagno di squadra del centrocampista bianconero Miralem Pjanic, nella stagione 2015/2016 con la maglia della Roma.

      In carriera, hanno giocato insieme anche Neymar e Alex Sandro (nel Santos 2010/2011); Javier Mascherano e Gonzalo Higuaín (River Plate 2004/2005); nonché Arda Turan e Mario Mandzukic (Atletico Madrid 2014/2015).

      FOCUS ON: I BIANCONERI
      Gonzalo Higuaín: 27 gol finora in stagione

      Sono 48 i gol stagionati segnati complessivamente da Gonzalo Higuaín, Paulo Dybala e Mario Mandzukic: 27 per il Pipita; 14 per La Joya e 7 per il croato.

      Leonardo Bonucci è il giocatore della Juventus che in questa stagione ha complessivamente servito più passaggi ai compagni (2152) e intercettato più palloni (66).

      Miglior assist-man bianconero della stagione è Miralem Pjanic (nove complessivi): il bosniaco è anche quello che ha creato più occasioni (69).

      Gigi Buffon ha mantenuto la porta inviolata 16 volte in questa stagione, una in più rispetto a Ter Stegen, pur avendo giocato due partite in meno rispetto al portiere del Barça.

      Recordman bianconero di presenze in Champions League è capitan Gigi Buffon (103), seguito da Dani Alves (95) e Gonzalo Higuaín (60).

      FOCUS ON: I BLAUGRANA
      Leo Messi: 43 reti stagionali

      Il tridente del Barcellona, composta da Lionel Messi, Luis Suarez e Neymar, ha segnato complessivamente 90 gol in questa stagione, oltre a 46 assist. Tra tutte le competizioni, Messi ha realizzato 43 reti, più di ogni altro giocatore nei cinque maggiori campionato europei.

      In particolare, l'argentino ha reallizato, tra club e nazionale, dieci gol nelle ultime 12 partite.

      Prima di restare a secco sabato scorso a Malaga, Luis Suarez era andato a segno per cinque partite consecutive. Per l'uruguayano, 32 reti stagionali oltre a 14 assist. Sono, invece, 19 gli assist serviti da Neymar, il giocatore che ha fatto meglio in questa speciale classifica tra quelli dei Top 5 campionati europei.

      Recordman di presenze in Champions League nella rosa blaugrana è Andrés Iniesta, a quota 120, seguito dalle 113 di Leo Messi e dalle 92 di Javier Mascherano.

      I MISTER: ALLEGRI E LUIS ENRIQUE
      Massimiliano Allegri
      Luis Enrique

      Il bilancio personale di mister Massimiliano Allegri contro il Barcellona è di una vittoria, tre pareggi e cinque sconfitte. Unico precedente sulla panchina bianconera è quello della Finale 2015, mentre il tecnico bianconero aveva subito due eliminazioni dai catalani ai tempi del Milan (Quarti di finale nel 2011/2012 ed Ottavi di finale nel 2012/2013).

      Luis Enrique, da allenatore, non ha mai battuto la Juventus in Italia: nella sua esperienza sulla panchina della Roma, il tecnico spagnolo ha rimediato un pareggio casalingo per 1-1 e una sconfitta esterna per 4-0 in campionato; oltre a un ko per 3-0 nei Quarti di finale di Coppa Italia. 

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK