Juventus
    19.09.2017 09:25 - in: Serie A S

    Juventus-Fiorentina: Match Preview

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Dati e statistiche sulla sfida di domani all'Allianz Stadium

    Vigilia di Juventus-Fiorentina: domani, mercoledì 20 settembre, alle 20.45 si giocherà all'Allianz Stadium la 157ª sfida nella massima serie tra Bianconeri e viola. Una grande classica del calcio italiano, che andiamo a presentare avvalendoci di precedenti, statistiche, curiosità e focus sui protagonisti della partita.

    GLI SCONTRI DIRETTI

    Nei precedenti tra Juventus e Fiorentina, Bianconeri nettamente avanti con 73 vittorie a 33, oltre a 50 pareggi. Nel complesso, la Signora è la squadra contro la quale la Fiorentina ha perso più partite e subito più gol (255) in Serie A.

    Nell'ultimo incrocio tra le due squadre, sono stati i toscani ad imporsi 2-1 al "Franchi" nel gennaio 2017: prima di allora, la Fiorentina aveva raccolto soltanto un punto nei precedenti sei confronti contro la Juve in campionato.

    Per quanto riguarda i precedenti a Torino, i viola hanno vinto soltanto in sei occasioni su 78 partite, a fronte di 52 successi bianconeri. L'ultima vittoria della Fiorentina fuori casa risale a marzo 2008, unica sconfotta interna della Juventus negli ultimi 25 match di Serie A contro la Fiorentina, che comprendono 19 vittorie bianconere, tra le quali tutte le ultime sei.

    Una curiosità: in tutte le ultime 31 partite di Serie A giocate in casa contro la Viola, la Signora ha sempre trovato il gol (53 per la precisione). L'ultimo match casalingo a secco contro i toscani risale allo 0-0 del novembre 1981.

    Nel febbraio 1953, la Juve si impose a Torino con un nettissimo 8-0: questa è tuttora la sconfitta più pesante mai subita dalla Fiorentina in Serie A.

    I NUMERI DELLA JUVE

    13 gol nelle prime quattro giornate di campionato: era dalla stagione 1959/60 che la Juventus non segnava così tanto.

    I Bianconeri arrivano al match di domani reduci da sei vittorie consecutive in Serie A, tra la fine dello scorso campionato e l'inizio del 2017/2018: in ognuna di queste partite hanno segnato almeno due gol.

    Complessivamente, sono 39 i risultati utili consecutivi della Signora all'Allianz Stadium (36 vittorie e tre pareggi), e le ultime tre partite sono state tutte vinte col risultato di 3-0. Comprendendo anche la passata stagione, nelle ultime 37 partite casalinghe di campionato la Juventus ha guadagnato 109 punti sui 111 disponibili, con un solo pareggio nello scorso mese di maggio contro il Torino.

    I Bianconeri segnano consecutivamente da 33 giornate di campionato: è la striscia aperta più lunga tra le 20 squadre di Serie A. Il record in campionato di partite con almeno un gol all'attivo appartiene già alla Juventus e dista dieci giornate: tra il 2013 e il 2014 le gare consecutive a segno furono 43.

    LE STATISTICHE DELLA VIOLA

    La Fiorentina arriva a Torino reduce dalla vittoria per 5-0 conquistata al "Bentegodi" ai danni dell'Hellas Verona: nelle precedenti cinque gare fuori casa non aveva mai vinto, collezionando due pareggi e tre sconfitto e subendo sempre almeno due gol.

    Quella di Verona è stata anche l’unica delle ultime 12 partite di campionato in cui la Fiorentina ha chiuso la partita a porta inviolata.

    La Viola è la squadra che ha mandato in gol il maggior numero di giocatori diversi (alla pari del Napoli): otto in queste prime quattro giornate. Cinque degli otto gol realizzati finora, tra l'altro, portano la firma di nuovi acquisti ed è seconda solo ai partenopei quanto a conclusioni totali nelle prime quattro giornate: 76 gli azzurri, 75 i viola.

    FOCUS SUI GIOCATORI

    Nessun giocatore della Juventus, prima di Paulo Dybala, era riuscito a segnare otto gol nelle prime quattro partite di Serie A. Dybala, tra l’altro, era andato a segno anche nelle ultime due giornate dello scorso campionato: sono sei le gare di A con almeno un gol segnato (10 in totale), la sua miglior striscia nel campionato italiano. Gli otto gol di Paulo in questa Serie A sono arrivati con soli 12 tiri nello specchio: tra chi ha effettuato almeno cinque tiri nello specchio in questo campionato l’argentino ha la media realizzativa più alta (47%). Per la Joya però solo un gol in sette presenze di campionato contro la Fiorentina: a Torino nel dicembre 2015,

    Gonzalo Higuaín è andato a segno in cinque delle ultime sei gare giocate contro la Fiorentina in campionato (un assist nell’altra), incluse tutte le quattro più recenti e ha trovato il gol in entrambe le prime due gare di campionato giocate all’Allianz Stadium: 15 delle sue 26 reti in Serie A con la maglia della Juventus sono arrivate in casa. La prima partita e il primo gol in Serie A con la maglia della Juventus per lui coincidono proprio con il match casalingo contro la Fiorentina dell’agosto 2016.

    Ex della partita Juan Cuadrado (20 gol in 85 partite di Serie A con la Fiorentina dal 2012 al gennaio 2015): il colombiano è entrato nel tabellino dei marcatori nella prima sfida contro i toscani in maglia bianconera, del dicembre 2015.

    La prossima sarà la partita numero 200 in Serie A per Juan Cuadrado: 30 per adesso le sue reti.

    Giorgio Chiellini ha esordito nella massima serie con la maglia viola, giocando 37 partite nella stagione 2004/05 e segnando tre gol (uno dei quali proprio contro la Juventus nell’aprile 2005).

    Ex della partita anche Federico Bernardeschi: cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina, ha collezionato 14 reti in 72 presenze in Serie A con la maglia viola.

    La Fiorentina con 3 gol segnati, è la “vittima” preferita di Kwadwo Asamoah, che proprio nel 2014 segnò ai viola il suo ultimo gol in Serie A.

    Discorso simile per Mario Mandzukic che a nessuna squadra ha rifilato più reti in A che alla Fiorentina: due in quattro match contro i viola.

    La prima delle tre doppiette in Serie A di Giovanni Simeone è arrivata proprio contro la Juventus nel novembre 2016.

    Per Cyril Théréau tre reti in Serie A contro la Juventus: due al Bentegodi con la maglia del Chievo, uno a Torino nell’agosto 2015 con l’Udinese, in quella che è tutt’ora l’ultima sconfitta casalinga della Juve in campionato.

    Milan Badelj ha trovato il gol l’ultima volta che ha incrociato la Juventus in Serie A, al Franchi nel 2-1 viola di gennaio 2017.

    L’esordio in Serie A di Federico Chiesa è avvenuto proprio a Torino contro la Juventus, nel 2-1 bianconero dello scorso campionato. Chiesa è l’unico giocatore nato dopo il primo gennaio 1997 ad aver già segnato almeno 4 gol nella storia della Serie A.

    Anche per Carlos Sánchez l’esordio in Serie A è stato nel match dell’agosto 2016 a Torino contro la Juventus.

    La Fiorentina è l’unica squadra di questo campionato che ha già mandato in rete due difensori: Davide Astori contro il Verona, German Pezzella contro il Bologna.

    LA SFIDA IN PANCHINA

    Massimiliano Allegri è imbattuto contro Stefano Pioli in Serie A: otto vittorie e tre pareggi in 11 sfide da allenatori, e al tempo stesso Pioli non ha mai battuto la Juventus nel massimo campionato: tre pareggi e sette sconfitte in 10 gare contro i bianconeri.

    Curiosamente, Pioli gioca con uno schema tattico simile a quello della Juventus, come si evince dalla disposizione in campo della sua Fiorentina nelle ultime 3 partite.

    Astori e Pezzella sono i difensori centrali, sulle fasce a sinistra Biraghi e a destra Tomovic (o Gaspar). Due i centrocampisti davanti alla difesa, Badelj e Veretout, che smistano palloni sui tre costruttori di gioco nella metà campo avversaria, che sono, da sinistra a destra, Chiesa, Théreau e Benassi. Punta e terminale offensivo è il giovane Simeone.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK