Juventus
    Juventus
      26.10.2017 11:00 - in: Serie A S

      Juventus-Spal: Talking Points

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      I temi di discussione della vittoria bianconera per 4-1 sui ferraresi

      Juventus-Spal 4-1: la Signora supera i ferraresi nel turno infrasettimanale di Serie A e si porta a quota 25 punti in classifica. Il giorno dopo, analizziamo i temi di discussione della sfida avvalendoci dei numeri del match e delle prestazioni dei protagonisti.

      1. BERNARDESCHI, CHE GOL!

      È stato Federico Bernardeschi a sbloccare il match di ieri sera dopo 14 minuti di gioco: un gol spettacolare, al termine di una bella combinazione bianconera. Dybala scarica al centro dalla destra su Douglas Costa, appoggio per Berna che stoppa e conclude con un mancino di esterno sul secondo palo.

      Dopo essere stato titolare a Bergamo e aver trovato subito il gol, anche questa volta il nostro numero 33 parte dall'inizio e gonfia la rete. Ovviamente con il suo mancino, piede con il quale ha firmato tutti i suoi 16 gol in carriera in Serie A.

      2. JUVE D'ATTACCO

      Al triplice fischio, mister Allegri ha individuato i punti di miglioramento, chiedendo maggiore equilibrio ed evitando cali di attenzioni. La Juve, infatti, come era accaduto nello scorso mese di novembre 2016, ha subito gol in quattro gare consecutive di Serie A. 

      Una cosa, però, è certa: a livello offensivo, questa squadra gira a mille. Con 31 gol segnati in dieci giornate, una media superiore ai tre gol a partita, la Juventus ha eguagliato il proprio record risalente alla stagione 1951/52. Nessuno, in questi ultimi 56 annii di Serie A, aveva mai più segnato così tanto in questa fase della stagione.

      3. LA PUNIZIONE DE LA JOYA È UNA SENTENZA

      Una perla, l'ennesima, su calcio di punizione: Paulo Dybala ha lasciato il segno anche contro la Spal, insaccando su calcio piazzato la rete del provvisorio 2-0. Quando La Joya carica il tiro piazzato da fuori area, è davvero una sentenza: quello di ieri è stato il suo settimo gol da punizione diretta in campionato con la maglia della Juventus, e da quando veste il bianconero nessuno ne ha realizzati altrettanti nella massima serie.

      In particolare, ieri sera La Joya ha trovato il suo terzo gol stagionale su punizione diretta tra tutte le competizioni: nessun giocatore tra quelli militanti nei cinque massimi campionati europei ne ha realizzati di più. Tra l'altro, quattro dei suoi ultimi gol sono arrivati da fuori area, ed anche in questo caso nessuno ha segnato così tante reti dalla distanza in Serie A.

      4. PIPITA UOMO SQUADRA; DOUGLAS ASSISTMAN

      A Udine, capitan Gigi Buffon ha dichiarato nel post-partita che la prestazione di Gonzalo Higuaín avrebbe dovuto essere di esempio per tutta la squadra. Ieri sera, il Pipita si è ripetuto con una gara generosa, di grande sacrificio, e con un gol pesantissimo che ha chiuso, di fatto, la partita: nelle ultime cinque presenze in Serie A, il nostro numero nove ha realizzato due reti e due assist e quattro dei suoi ultimi cinque centri in campionato sono arrivati proprio all'Allianz Stadium.

      A proposito di assist, ieri sono stati ben due quelli serviti da Douglas Costa: l'appoggio millimetrico per Bernardeschi e il cross telecomandato per il tuffo di testa di Cuadrado.  Ben sette i cross totali del brasiliano, per un totale di sei occasioni create. Qualità che si fa sentire, eccome...

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK