Juventus
    22.09.2017 10:49 - in: Serie A S

    Juventus-Torino, 5 chiavi di lettura

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    In avvicinamento al Derby della Mole, l'analisi del match, in 5 punti

    Domani all'Allianz Stadium andrà in scena una delle partite più attese, la stracittadina.

    Si tratterà del 145° Derby della Mole in Serie A: bianconeri nettamente avanti con 67 successi a 35; 42 i pareggi. Negli ultimi 22 derby della Mole in Serie A, il Torino ha trovato la vittoria soltanto una volta, per 2-1 nell'aprile 2015 (5N, 16P), ed è riuscito a trovare la rete negli ultimi sei derby di campionato dopo essere rimasto sempre a secco nei precedenti 10. Negli ultimi sei derby di Serie A la Juventus ha segnato sei gol nell’ultimo quarto d’ora di gioco, quattro dei quali dal 90’ minuto in poi (qui vi raccontiamo gli episodi più emozionanti).

    Ecco cinque chiavi di lettura del Derby della Mole.

    1. DERBY DI ALTA CLASSIFICA

    Sarà una stracittadina particolare: complice l’ottimo inizio di stagione di entrambe le squadre, Juventus e Torino si affronteranno essendo entrambe nelle zone alte della graduatoria. L'ultimo derby con le squadre posizionate nelle prime cinque del campionato risale a quello della stagione 1993/94: il derby in quell'occasione venne giocato alla settima giornata con il Torino terzo e la Juventus quinta. I bianconeri vinsero per 3-2.

    Si diceva dell’ottima partenza delle due squadre: basti un dato per squadra. Era dalla stagione 2007/08 che la Juve, prima a 15 punti, non segnava almeno 14 gol nelle prime cinque giornate di campionato. Dall’altra parte, 11 punti per il Torino: è la miglior partenza della storia per i granata nelle prime cinque in Serie A (era dei tre punti a vittoria).

    2. CASA E TRASFERTA...

    Una delle chiavi di lettura del match di domani potrebbe senza dubbio essere la solidità bianconera fra le mura dell’Allianz Stadium. La Juventus nelle ultime 38 partite casalinghe di Serie A ha guadagnato 112 punti sui 114 disponibili. Attenzione, però: l’unico pareggio in questa incredibile striscia vincente è arrivato proprio nell’ultimo Derby giocato fra le mura amiche, lo scorso maggio, quando per i bianconeri andò in gol Gonzalo Higuain.

    Inoltre, i granata vanno a segno da 11 trasferte di fila in campionato, già record per il Torino in Serie A.

    3. ATTACCHI... E DIFESE

    Si sfidano due squadre molto prolifiche: la Juventus è la squadra con la miglior % realizzativa in questa Serie A (26.9%), il Torino è terzo in questa graduatoria (20.8%). Inoltre, bianconeri e granata hanno segnato entrambi sei reti nel primo tempo, solo il Milan ha fatto meglio in questo parziale (sette).

    Curiosità; da una parte la Juventus è la formazione che è stata più minuti in vantaggio in questa stagione di A (291’), dall’altra invece il Torino è stato in svantaggio per 18 minuti, solo la Roma ha fatto meglio (13’).

    Venendo al lato difensivo, la Juventus ha subito solamente 3 reti nel campionato in corso concedendo solo 11 tiri nello specchio, solo il Napoli (10) ha fatto meglio; peraltro ha mantenuto la porta inviolata negli ultimi quattro match casalinghi in campionato, non arriva a cinque gare consecutive senza subire gol allo Stadium da maggio 2016.

    Di seguito il riepilogo delle statistiche, offensive e difensive, delle due formazioni.

    4. BOMBER A CONFRONTO

    Si diceva, si sfidano due squadre dagli attacchi molto prolifici, e inevitabilmente sarà, quella di domani, una sfida fra grandi bomber. 

    JUVE

    Capocannoniere bianconero, oltre che dell’intera Serie A, è Paulo Dybala. Gli otto gol di Paulo Dybala in questa Serie A sono arrivati con 12 tiri nello specchio, 24 in totale finora per la Joya.

    Mario Mandzukic, decisivo contro la Fiorentina, è l'attaccante che ha intercettato piu palloni nel campionato in corso (sette), e si è rivelato fondamentale anche in fase di assistenza (due palloni decisivi finora messi a disposizione dei compagni).

    Gonzalo Higuaín ha segnato sette reti in otto gare contro il Torino in Serie A, di cui tre nelle due sfide dello scorso campionato: solo alla Lazio (12 gol) il Pipita ha segnato di più in A. 

    TORINO

    Adem Ljajic, in gol allo Stadium nello scorso campionato, ha segnato quattro gol e fornito due assist nelle ultime sei in A, partecipando sempre ad almeno un gol in ogni partita giocata in questo parziale. Solo Dzeko (37) e Insigne (35) hanno partecipato a più conclusioni di Adem Ljajic in questa Serie A (33, 19 tiri e 14 occasioni create).

    Andrea Belotti ha partecipato attivamente a sei reti nelle ultime sei gare disputate in campionato (quattro gol e due assist) e inoltre ha segnato due gol negli ultimi tre derby della Mole. 

    5. LA SFIDA IN PANCHINA

    Massimiliano Allegri è rimasto imbattuto in 10 degli 11 confronti con il Torino nel massimo campionato italiano (7V, 3N), mentre Sinisa Mihajlovic ha vinto una sola volta contro la Juventus da allenatore in Serie A, nel dicembre 2009 in Juventus-Catania 1-2 (5N, 7P). Da allenatore Mihajlovic non ha mai battuto Allegri in Serie A (3N, 7P).

    Come si evince dalla grafica, relativa alle ultime apparizioni in Serie A, la due squadre si affrontano con uno schema tattico molto simile.

    Anche il Torino infatti si dispone con due centrocampisti davanti alla difesa, e a tre dietro l'unica punta Belotti. Punti fissi dell'undici di Mihajlovic, finora, sono stati Niang, Ljajic e Falque dietro l'attaccante centrale, Rincon (in prestito proprio dalla Juve) a centrocampo, con Baselli o Obi.

    In difesa, centrali sono Nkoulou e Moretti (o Lyanco), Molinaro in alternativa a Barreca sulla fascia sinistra, De Silvestri o Ansaldi a destra.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK