Juventus
    26.12.2017 13:00 - in: Women S

    Juventus Women, un 2017 da ricordare

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il progetto è nato pochi mesi fa, ma le soddisfazioni sono già tantissime

    1 luglio 2017. Una grande novità si presentava nel mondo del calcio in generale, e del calcio femminile in particolare.

    La Juventus annunciava ufficialmente il suo esordio nel Campionato di Serie A Femminile, dopo l'acquisizione del titolo sportivo dell'ASD Cuneo Calcio.

    Iniziava così una fantastica avventura, che a distanza di qualche mese ha visto crescere, esponenzialmente, l'attenzione, l'entusiasmo e la passione attorno al mondo targato #JuventusWomen.

    Un'estate entusiasmante, quella della nostra nuova squadra, dall'annuncio del Coach, Rita Guarino, stimata da anni nel mondo del pallone al femminile, a quello delle calciatrici che avrebbero composto una squadra che, fin dall'inizio, faceva sperare in grandi cose.

    «Il calcio femminile diventerà sempre di più un'attività cruciale nel panorama del calcio mondiale, sia a livello istituzionale, sia a livello di attenzione dei media e del pubblico. Il calcio femminile al momento è uscito dalla nicchia in cui è stato per troppo tempo, e nella percezione di tutti è diventato un'attività assolutamente paritaria per diritti ed esposizione a quello maschile. La Juventus, per questo motivo, non si è fatta trovare impreparata a questo scenario futuro e ha iniziato già da questa stagione ad allestire questa squadra: speriamo che l'ingresso del nostro club in questo settore possa essere propedeutico alla crescita di tutto il movimento».

    Così Stefano Braghin, Head of Academy & Women Football, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto, cui facevano eco le parole di Coach Guarino:

    «Il primo obiettivo è quello di rendere questo gruppo una squadra, amalgamando bene le varie giocatrici. Non sarà semplice, visto che la rosa è appena stata appena allestita, ma è ciò a cui puntiamo. Ovviamente la squadra vuole fare bene, e puntare ai vertici alti della classifica: questo è ciò cui la Juventus mira, e che noi siamo motivate a raggiungere»

    E POI... IL CAMPO

    Terminato un faticoso ed entusiasmante ritiro in Valle D'Aosta, il 27 agosto è stato il momento dell'esordio ufficiale: gara di Coppa Italia, contro il Torino Femminile. Un match senza storia, stravinto splendidamente dalle nostre ragazze.

    Pochi giorni dopo è statao il momento dello storico esordio in Serie A, a Bergamo, contro l'Atalanta Mozzanica. Un tre a zero per le ragazze bianconere, che hanno lanciato un messaggio a tutti, fin dalla prima apparizione.

    Prima in casa, contro la Res Roma, e ancora show. Quattro a zero.

    La cavalcata delle bianconere è iniiata così, e tuttora non si è fermata: semplicemente, fra Campionato e Coppa, la Juve le ha vinte tutte.

    DECEMBER TO REMEMBER

    Due partite, che sono più che sufficienti a ricordare un mese spettacolare: nelle due sfide più attese, contro le avversarie più temibili, Brescia e Fiorentina, le bianconere hanno segnato la bellezza di sei gol, senza subirne.

    A Brescia le due compagini arrivavano appaiate in classifica, con un percorso netto di soli successi. La Juve ha lanciato un altro grande messaggio, trionfando per 4-0.

    E poi contro la Fiorentina in casa, è arrivata la splendida doppietta di Martina Rosucci.

    In corsa su tutti i fronti, con grandi vittorie e prestazioni da ricordare, e siamo appena all'inizio: si torna in campo il 13 gennaio, a Vinovo, contro il Chievo.

    Perchè il bello... deve ancora arrivare.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK