Juventus
    Juventus
      29.11.2017 16:20 - in: Serie A S

      Khedira: «Concentrati sulla sfida di Napoli»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      «L'obiettivo principale è il settimo Scudetto consecutivo: abbiamo tutto per farcela, ma dovremo dare il nostro megliio»

      Inizia un mese intenso per la Juventus, attesa venerdì sera al "San Paolo" per il match contro il Napoli e, subito dopo, dalla trasferta di Atene in Champions League contro l'Olympiacos e dal Derby d'Italia all'Allianz Stadium contro l'Inter.

      Una serie di impegni presentati oggi da Sami Khedira, che ha fatto il punto sul momento della Juventus con i giornalisti di Sky e Mediaset, affrontando l'importante sfida che verrà contro i partenopei, la situazione attuale del campionato, il proprio momento personale ed anche la situazione di Gonzalo Higuaín.

      Ecco, nel dettaglio, i temi affrontati dal centrocampista tedesco:

      INIZIA UN MESE MOLTO IMPORTANTE

       

      «Nelle prossime due di campionato ci attendono le sfide contro Napoli e Inter, che stanno facendo entrambe molto bene e sono davanti a noi in classifica. Ovviamente, abbiamo anche una partita molto importante in Champions League contro l'Olympiacos, che dovremo vincere per avere la certezza matematica del passaggio del turno. Dicembre sarà un mese chiave per noi: benché non sia decisivo per l'intera nostra stagione, sicuramente servirà per imboccare la giusta strada».

       

      LAVORARE SULLA FASE DIFENSIVA

       

      «Il Napoli è una squadra forte e compatta, che ha mantenuto gran parte dei propri giocatori in questi ultimi due o tre anni, e questo potrebbe essere una vantaggio per loro, ma noi dobbiamo essere concentrati sulla nostra partita. Dovremo stare attenti a concedere di meno, perché ultimamente ci è capitato di concedere troppo, e di lavorare sulle soluzioni per difendere meglio come squadra. È qualcosa che non dipende soltanto dai difensori, dal portiere o dai centrocampisti, ma da tutta la squadra, e in questo dobbiamo migliorare. Dopo aver mantenuto la porta inviolata contro Barcelona e Crotone, ora dobbiamo ripartire da questa solidità per affrontare il Napoli».

      IL GOL AL SAN PAOLO NELLA PASSATA STAGIONE

       

      «È stato molto bella segnare la scorsa stagione in casa del Napoli. L'assist di Pjanic è stato perfetto e devo dire che anche il mio tiro non è stato male. Se riuscissi a farlo anche stavolta, sarei davvero molto felice. Segnare non è il mio obiettivo principale ma cerco sempre di dare una mano alla squadra e so di poter fare anche cercando la rete quando è possibile. Se trovo spazio per inserirmi, io cerco sempre di farlo e di aiutare gli attaccanti: avere dei centrocampisti che possono segnare è senza dubbio uno dei nostri punti a favore». 

      IL PUNTO SUL PIPITA

       

      «Higuaín oggi si è allenato. Mancano ancora due giorni alla partita, ma non sarà facile recuperare del tutto perché è stato operato soltanto due giorni fa. Quel che è certo è che Gonzalo è un grande professionista ed è molto concentrato, quindi vediamo se riuscirà a giocare. Ovviamente sarebbe positivo averlo con noi, ma qualora non dovesse riuscirci abbiamo dei grandi attaccanti che possono sostituirlo». 

      OBIETTIVO SETTIMO SCUDETTO CONSECUTIVO

       

      «Napoli-Juve sarà una sfida di alto livello tra due grandi squadre. Dobbiamo provare a vincere e speriamo di riuscirci. Al momento siamo concentrati su venerdì: so che in molti parlano della Champions League, ma il nostro obiettivo principale è innanzitutto conquistare ancora una volta lo Scudetto. Poi, dopo Napoli, avremo tre giorni per preparare la gara contro l'Olympiacos».

      SANA COMPETIZIONE

       

      «Al momento, Napoli e Inter sono davanti a noi, mentre Roma e Lazio sono appena sotto. Ci sono cinque squadre che hanno la possibilità di vincere lo Scudetto quest'anno, ma noi dobbiamo restare concentrati sulle nostre prestazioni, sui nostri allenamenti e sulla nostra stagione. Sono sicuro al 100% che noi giocatori, lo staff, la società e i tifosi hanno tutte le carte in regola per vincere ancora, ma ciascuno dovrà svogliere al meglio il proprio compito. Noi dobbiamo vincere le partite, migliorare e raggiungere il livello delle passate stagioni, in cui abbiamo vinto sempre il campionato. È chiaro come questa stagione sia più competitiva di quelle passate, ma questo rende la Serie A più emozionante ed anche più premiante».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK