Juventus
    Juventus
      11.09.2017 15:48 - in: Champions League S

      Le parole di Valverde e ter Stegen

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il tecnico e il portiere della squadra catalana introducono in conferenza stampa il match di domani

      Le sensazioni della vigilia dei nostri avvesari sono state affidate alle parole del portiere Marc-André ter Stegen e dell'allenatore Ernesto Valverde. 

      Ecco come hanno descritto la partita di domani in conferenza stampa.

      VALVERDE: «RISPETTIAMO LA JUVE IN TUTTO IL SUO INSIEME»

      «Seguo la Juventus in campionato. È una squadra molto forte, preparata. Non la temiamo, ma la rispettiamo, sia nelle sue grandi individualità, come per esempio Dybala, Barzagli, Higuain, che nel suo insieme».

      Così il tecnico Valverde descrive i bianconeri: «Sanno portare una pressione elevata, lo scorso anno ci hanno messo in difficoltà; noi sappiamo che possono essere pericolosi sia quando attaccano che quando partono da dietro, perché sanno fare molto male anche nel collegamento fra i reparti». 

      E prosegue: «La partita di domani? Entusiasmante. Tutte le partite sono importanti, ma è logico che quando il rivale è di questo livello la sfida crea attenzione da parte di tutti. Abbiamo disputato match di buon livello finora, siamo in buone condizioni: certamente è meglio arrivare a partite di questo tipo dopo una serie di vittorie, ci dà buone sensazioni».

      Riguardo alle assenze dei bianconeri: «Sono una squadra pronta a sopperire, non so quali decisioni prenderà Allegri ma ha a disposizione una grande rosa».

      E infine: «Pensare che il primo posto sia una questione fra noi e la Juve non è rispettoso verso gli avversari ed è rischioso. Noi pensiamo a vincere domani, per noi i tre punti vogliono dire molto, poi ci concentreremo sui rivali».

      TER STEGEN: «VOGLIAMO DARE IL MEGLIO DI NOI STESSI»

      «La nostra stagione sta andando bene finora, con 3 vittorie senza prendere gol in Campionato – spiega – Abbiamo un po’ modificato il nostro sistema di gioco, che prevede velocità sui lati del campo, occupiamo gli spazi in maniera differente e proponiamo qualche novità. Le nostre sensazioni sono positive, sebbene sappiamo che domani non sarà facile».

      Anche perché i ricordi recenti non aiutano: «Sappiamo come è andata lo scorso anno, ma non cerchiamo né vendette né rivincite. Vogliamo vincere e non guardarci indietro, la Champions è una delle competizioni in cui vogliamo crescere e migliorare, perché il nostro obiettivo è lottare per tutti i titoli». 

      Infine, sui campioni bianconeri: «Dybala ha tantissime qualità, è in grande crescita, gioca molto anche per la squadra. È uno di quelli che segnano una differenza in campo. Buffon? Un idolo. Dopo tanti anni gioca ancora come se fosse nel periodo migliore della sua carriera. Spero prosegua ancora per molto tempo».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK