Juventus
    09.05.2017 09:00 - in: Serie A S

    Roma-Juve, il giorno dopo: numeri e nomi

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Le statistiche del match dell'Olimpico

    Roma-Juventus 3-1: va ai giallorossi il match giocato ieri sera nella Capitale, con la rete bianconera in apertura di Lemina e i gol giallorossi di De Rossi, El Shaarawy e Nainggolan.

    Andiamo ad analizzare la sfida dal punto di vista della statistica, approfondendo i numeri e i protagonisti della partita.

    I NUMERI

    Bianconeri avanti dal punto di vista del possesso palla, con 55,1%, nonché dal punto di vista del vantaggio territoriale (51%). Juve avanti come passaggi riusciti (481 contro 387); cross (17 contro sette); palle recuperate (59 a 52) e tocchi palla (662 contro 580).

    La Juve ha giocato sulle fasce il 64% dei propri palloni, con l'81% di palle utili giocate e un baricentro medio alto, di 54,3 metri. Dal punto di vista difensivo, 56 le giocate di testa in area (contro le 65 giallorosse); 12 i contrasti vinti; otto i palloni intercettati e 39 gli interventi positivi in area (57 per la Roma).

    A livello offensivo, 72 lanci per la Juve (48 per la Roma); 130 verticalizzazioni per entrambi le squadre; dieci dribbling positivi per i Bianconeri (sei per la Roma) e 21 giocate utili in area avversaria (contro le 14 dei giallorossi).

    Da segnalare il palo colpito da Asamoah: è il ventesimo legno stagionale in campionato per i Bianconeri, soltanto la Roma ne ha colpiti di più (21).

    I NOMI

    Ieri sera primo gol stagionale in campionato per Mario Lemina, che ha capitalizzato uno splendido pallone servito da Gonzalo Higuain. Con il centro del gabonese, la Juventus ora ha mandato a segno 16 giocatori diversi, solo la Lazio con 17 ne conta di più in questo campionato.

    Il Pipita, che ieri ha trovato tre volte lo specchio dell'area (conclusioni tutte parate da Szczesny), ha preso parte attiva ora a 27 reti in Serie A (24 gol e tre assist). Dal 2004/05 per la Juventus ha fatto meglio soltanto Paulo Dybala nella passata stagione, partecipando a 28 gol.

    Tre occasioni a testa create per Juan Cuadrado e Mario Mandzukic: per il colombiano anche sei sponde riuscite, migliore tra i bianconeri in questa speciale classifica.

    Recordman di passaggi riusciti Leonardo Bonucci (72), migliore anche nel numero di lanci (15). E' stato, invece, Medhi Benatia il bianconero ad aver recuperato più palloni (13) mentre Mario Lemina, oltre al gol, è stato anche il giocatore della Juventus a vincere il maggior numero di contrasti (tre).

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK