Juventus
    Juventus
      15.09.2017 14:30 - in: Serie A S

      Sassuolo-Juventus: le vittorie bianconere al Mapei

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      2014 e 2017: i successi della Juventus a Reggio Emilia portano le firme di Tevez; Marchisio; Llorente; Higuaín e Khedira

      Nella breve storia di Sassuolo-Juventus, sono due i successi conquistati dai Bianconeri al Mapei Stadium di Reggio Emilia, stadio di Casa scelto dai neroverdi al momento della prima, storica, promozione in Serie A, avvenuta nell'estate del 2013.

      Andiamo a ripercorrere gol ed emozioni dei precedenti vincenti per la Juventus, datati aprile 2014 e gennaio 2017.

      2014: A UN PASSO DALLO SCUDETTO

      È il 28 aprile 2014 quando Sassuolo e Juventus si affrontano nel secondo precedente assoluto, dopo la vittoria bianconera per 4-0 ottenuta all'Allianz Stadium nella gara di andata.

      I Bianconeri di Antonio Conte arrivano a Reggio Emilia in piena corsa verso il terzo Scudetto consecutivo, ma la matematica dà ancora speranza alla Roma, che insegue al secondo posto.

      Al "Mapei" l'inizio è in salita, coi padroni di casa che se la giocano a viso aperto e vanno in vantaggio dopo nove minuti con il futuro bianconero Zaza. Si gioca sotto il diluvio ed è difficile far girare palla nel modo migliore, ma la Juve si affida all'estro di Tevez: al 22' l'Apache mette i primi brividi alla difesa neroverde con una conclusione dalla distanza e al 34' arriva il gol capolavoro che vale il pareggio. Servizio di Marchisio per un gran destro a fil di palo dove Pegolo non può arrivare: 1-1.

      Il Sassuolo, in piena corsa salvezza, non ci sta e prova a rispondere ancora con Zaza, che trova Buffon pronto ad alzare il pallone sopra la traversa da conclusione ravvicinata, ma nella ripresa sale in cattedra Marchisio: al 58' il Principino raccoglie un pallone magistrale di Pirlo e insacca con un sinistro di prima intenzione la rete che vale il provvisorio 1-2.

      A questo punto, la Juve si prende la partita: prima Tevez sfiora la doppietta personale centrando la traversa, poi Llorente al 76' arrotonda il risultato insaccando con un elegante colpo di tacco un pallone crossato da Lichtsteiner, che vale il 3-0 e un'esultanza speciale per i Bianconeri, con un abbraccio collettivo davvero indimenticabile.

      2017: LE PERLE DI SAMI E GONZALO

      Due gol, uno più bello dell'altro, frutto entrambi di grandissime azioni, hanno deciso l'ultimo Sassuolo-Juventus, giocato il 29 gennaio 2017 al Mapei Stadium.

      Dopo le vittorie in campionato contro la Lazio e in Coppa Italia contro l'Atalanta, la Juventus schierata da mister Allegri con il nuovo 4-2-3-1 arriva a Reggio Emilia con l'obiettivo di conquistare altri tre punti.

      Sono trascorsi nove minuti sul cronometro quando Mandzukic libera Alex Sandro di tacco, il brasiliano crossa per il Pipita che anticipa Acerbi e insacca di prima: Juve avanti 1-0.

      Decisivo Higuaín anche sulla seconda rete bianconera: al 26' ruba un pallone sulla fascia, crossa in mezzo dove Dybala fa velo per l'accorente Khedira che insacca il gol del definitivo 2-0.

      Quella del "Mapei" è una vittoria d'oro, che lancia la Juve, che ha anche una partita da recuperare con il Crotone, a +4 sulla Roma, consentendo ai ragazzi di Allegri di continuare la corsa verso quello che sarà, a fine stagione, il sesto Scudetto consecutivo.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK