Juventus
    25.02.2017 22:47 - in: Match Report S

    Signora, 30 e lode!

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    La Juve centra la sua trentesima vittoria consecutiva allo Stadium, superando l'Empoli con l'autogol di Skorupski e la rete di Alex Sandro

    Il record era già arrivato con la ventiseiesima vittoria consecutiva, ma il numero pieno dà più soddisfazione. E allora ecco il trentesimo successo di fila allo Stadium e l'allungo in classifica, momentaneo sulla Roma, impegnata domani contro l'Inter, ma già acquisito sul Napoli, superato in casa dall'Atalanta. Per ottenerlo la Juve aspetta paziente l'inizio della ripresa, dopo aver sfiorato più volte il gol già nel primo tempo: un colpo di testa imperioso di Mandzukic e una gran giocata di Alex Sandro stendono un Empoli volenteroso, comunque capace di resistere per più di cinquanta minuti sul pareggio. Nella casa bianconera non sono in molti ad esserci riusciti.

    Rispetto alle ultime uscite Allegri cambia uomini e modulo, schierando un 4-4-2 con Cuadrado e Sturaro esterni e Mandzukic e Higuain in avanti.
    La prima combinazione tra il croato e l'argentino  non tarda ad arrivare, con una sponda che trova a centro area il Pipita, il cui tocco però è troppo debole per impensierire Skorupski.
    È poi lo stesso Mandzukic a sfiorare il gol, deviando in scivolata il tiro cross di Cuadrado, senza riuscire a centrare la porta.

    L'avvio insomma è incoraggiante, anche se i ritmi sono un po' troppo bassi e l'Empoli, ordinato e attento, riesce a tenere per una decina di minuti i bianconeri lontano dalla propria area. Dal 20' in avanti però la musica cambia, soprattutto grazie a Mandzukic: prima libera Sturaro, che perde il tempo della battuta, poi incorna il cross di Cuadrado, mettendo a lato di poco, quindi perfettamente servito da Higuain, entra in area, salta Skorupski, ma viene chiuso dal ritorno di Diousse e dello stesso portiere. La stessa combinazione si ripete al 35': il croato deve intervenire in spaccata e non riesce a spedire in porta il traversone del compagno di reparto. L'ultima occasione del primo tempo capita sul destro di Pjanic che calcia fuori un rasoterra dal limite e si torna negli spogliatoi con il punteggio inchiodato sullo 0-0, ma anche con la sensazione che spingendo un po' più sull'acceleratore, i bianconeri possano sbloccarlo senza troppe difficoltà.

    E in effetti, se la ripresa si apre esattamente come il primo tempo, con la sponda di Mandzukic e il tocco troppo morbido di Higuain, ben diverso è l'esito della seconda azione: Cuadrado crossa dalla destra e Mandzukic stacca con una potenza devastante. Il pallone colpisce la traversa, rimbalza su Skorupski e oltre la linea, ma per fugare ogni dubbio è lo stesso croato a spingerlo in rete.

    A questo punto tutto si fa più semplice e dopo la sventola di Sturaro fuori misura, arriva anche il raddoppio: Dani Alves, dopo uno scambio con Cuadrado, pesca Alex Sandro in area. Il brasiliano è spalle alla porta ed è tallonato da Laurini, ma con un movimento da centravanti di razza, elude la marcatura e incrocia il rasoterra, superando Skorupski.

    La Juve non si accontenta e se Higuain sfiora il terzo gol con un sinistro alto di poco, Allegri nonostante il doppio vantaggio, manda in campo Dybala al posto di Sturaro, sostituendo anche Marchisio con Rincon.
    Ora i bianconeri divertono e si divertono e le combinazioni, tutte di prima, tra Cuadrado, Dani Alves, Dybala e Pjanic, anche se magari non portano al tiro, sono una gioia per gli occhi. Nel finale c'è spazio anche per Pjaca, l'eroe di Porto, e per un destro a giro di Dybala che sfiora il palo. Il resto è un lungo, meritatissimo applauso e un arrivederci a martedì, per la semifinale di andata di Coppa Italia contro il Napoli, altra tappa di questa infinita, fantastica stagione.

    JUVENTUS-EMPOLI 2-0

    RETI
    : Skorupski (aut.) 7' st, Alex Sandro 20' st

    JUVENTUS
    Neto; Dani Alves, Bonucci, Rugani, Alex Sandro; Cuadrado (40' st Pjaca), Pjanic, Marchisio (34' st Rincon), Sturaro (29' st Dybala); Mandzukic,  Higuain

    A disposizione: Buffon, Audero, Lichtsteiner, Barzagli, Benatia, Chiellini, Asamoah, Lemina
    Allenatore: Allegri

    EMPOLI
    Skorupski; Laurini (25' st Veseli), Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Diousse, José Mauri (32' st Buchel); El Kaddouri; Pucciarelli, Marilungo (25' st Thiam)
    A disposizione: Pelagotti, Zambelli, Cosic, Barba, Zajc, Dimarco, Croce, Maccarone, Tello
    Allenatore: Martusciello

    ARBITRO: Mariani
    ASSISTENTI: Paganessi, Alassio
    QUARTO UFFICIALE: Di Fiore
    ARBITRI D'AREA: Maresca, La Penna

    AMMONITI: 36' st Bellusci

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK