Juventus
    23.04.2017 23:14 - in: Serie A S

    Storia e amicizia al J|Museum, nel nome di Savage

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Bella giornata oggi nel museo bianconero, alla presenza dei pronipoti di colui che portò il Bianconero alla Juve e degli amici del Notts County

    Si chiamava Tom Gordon Savage, detto “John”. Ed è un nome molto importante nella storia della Juventus. A lui, infatti, si deve il nostro colore, il bianconero, che fu proprio Savage a importare, nel 1903, dal Notts County.

    Non a caso era stato proprio il Notts County a inaugurare con la Juve, nel 2011, lo Juventus Stadium con un match amichevole. Il legame con la squadra inglese e con la famiglia di Savage è stato rinsaldato oggi, al J|Museum, in un’occasione particolare: non solo una sfida che profuma di storia, come Juve-Genoa, ma anche e soprattutto il 66’ anniversario della scomparsa di Savage. 

    Ed è stato rinsaldato alla presenza di due pronipoti di Savage, a Torino accompagnati da alcuni tifosi del Notts. La delegazione ha portato una maglia ufficiale e una lettera firmata dal Presidente del Notts, ha visitato lo Stadium e il Museum e fatto amicizia con i tifosi bianconeri, rappresentati dai Club Doc Saluzzo 51Madunina MilanoGroane e Londra Bianconera.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK