Juventus
    Juventus
      22.03.2017 17:00 - in: Settore Giovanile S

      Termina l'avventura in Viareggio Cup

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Bianconeri superati ai calci di rigore dal Bruges, dopo due traverse e una partita terminata 2-2 nei tempi regolamentari.

      Si chiude agli Ottavi di finale l'avventura della Primavera bianconera nell'edizione 2017 della Viareggio Cup, contro la formazione belga del Bruges.

      Con mister Massimiliano Allegri in tribuna ad osservare i giovani Bianconeri, la partita ha visto la Juventus andare sotto di un gol dopo appena tre minuti di orologio, con l'attaccante Fadiga bravo a sfruttare un pallone non controllato nel migliore dei modi dalla difesa, per insaccare. 

      I ragazzi di Grosso, però, hanno immediatamente reagito, prendendo le redini del gioco, andando vicini al gol al 10' con Kean, abile ad inserirsi sulla destra, dribblare il marcatore, accentrarsi e calciare di sinistro, trovando la deviazione in corner. Poco dopo, al 13', è l'altro bianconero classe 2000 in campo, Caligara, a centrare una sfortunata traversa, con il tap-in su cross di Rogerio dalla sinistra.

      La Juve pressa e al 22' ci prova Leris, inserendosi sul secondo palo in occasione di una punizione calciata da Caligara, ma la deviazione del franco-algerino termina a lato; cinque minuti dopo è Pereira ad avere una grande occasione, con un destro potente ben calibrato, sul quale il portiere dei belgi Gabriel è bravo a dire di no.

      Alla mezzora, Kean deve abbandonare il campo per un problema alla caviglia ed è Mosti a prendere il suo posto, con la Juventus costretta a ridisegnare il proprio attacco: l'andamento della gara, però, non cambia, e la manovra è tutta bianconera. Nel finale della prima frazione, ci prova Kanoute di controbalzo e anche stavolta il portiere dice no, poi, in pieno recupero, capitan Muratore carica la botta dalla distanza e calcia un gran destro che si infrange, ancora una volta, sulla traversa, la seconda della partita.

      Si va al riposo sotto di 1-0 ma basta poco ai Bianconeri per trovare il pari: è il 51' quando Pereira, all'esito di una bella progressione sulla destra, calcia trovando la deviazione di Tanghe, che devia il pallone nella propria porta per la rete dell'1-1.

      I ragazzi di Grosso spingono e, dopo un bell'inserimento di Kanoute fermato soltanto dal portiere in uscita bassa e una punizione interessante calciata da Mosti e respinta dal portiere, trovano al 79' la rete del vantaggio con il neo-entrato Vasko, abile a ribattere in rete un pallone soltanto respinto dall'estremo difensore belga.

      È il 2-1 per i Bianconeri, che provano a chiudere definitivamente i conti ancora con Pereira, bravo all'85' ad incunearsi sulla sinistra e far partire un cross teso quasi dal limite, senza trovare però compagni pronti a ribattere. Siamo già nei minuti di recupero quando da un pallone strappato a centrocampo arriva un filtrante per De Kuyffer che riesce a sorprendere la difesa bianconera e a battere Loria, realizzando la rete che chiuderà i tempi regolamentari sul 2-2.

      Senza supplementari, come da regolamento, si va ai calci di rigore: la Juve non parte nel migliore dei modi, con Gabriel che para su Mosti, poi per i Bianconeri segnano Bove e Rogerio, con Loria che si esibisce in una gran parata su Nuyts. Segna anche Pereira e si va ad oltranza, con le reti bianconere di Leris, Muratore e Semprini, fino alla traversa colpita da Merio. Nell'ultimo tiro dal dischetto, realizza Karkache e fissa il risultato sul 9-8 che porta i belgi ai Quarti di finale.

      «Ai rigori non siamo stati premiati, ma abbiamo giocato una partita da protagonisti, nonostante qualche defezione, concedendo veramente poco, dall'inizio alla fine» - commenta mister Grosso a fine gara - «Meritavamo la vittoria ma purtroppo non ci siamo riusciti, nel finale abbiamo commesso una piccola ingenuità e siamo stati puniti dal dischetto. Peccato, in bocca al lupo a loro e complimenti per quello che hanno fatto oggi. Ora noi pensiamo a quanto di buono abbiamo fatto, provando a migliorare ciò che è andato meno bene. Il calcio è anche questo, prendiamo il risultato e guardiamo avanti». 

      Viareggio Cup – Ottavi di Finale

      Stadio Bresciani di Viareggio (Lu).

      CLUB BRUGES - JUVENTUS 2-2 (9-8 d.c.r)

      Marcatori: 3’ pt. Fadiga (B), 6’ st. Matheus (J), 34’ st. Vasko (J), 47’ st. De Kuyffer (B)

      Club Bruges: Gabriel, Nuyts, Tanghe, Peeters, Lynen, Cornette, Karkache, Fadiga (34’ st. Openda), Van Camp, De Kuyffer, Verwerft.

      A disposizione: Alfieri, Carcela, Van Kerkhoven, Gonen.

      Allenatore: Sven Vermant.

      Juventus: Loria, Coccolo, Muratore, Kanoute (32’ st. Merio), Rogerio, Kean (32’ pt. Mosti), Matheus, Toure (24’ st. Bove), Leris, Caligara (32’ st. Vasko), Semprini.

      A disposizione: Marricchi, Barosi, Beruatto, Nicolussi, Galtarossa, Mancini.

      Allenatore: Fabio Grosso.

      Ammoniti: 9’ st. Toure (J), 37’ st. Karkache (B).

      Sequenza rigori:

      Mosti (J) parato

      De Kuyffer (B) gol

      Bove (J) gol

      Tanghe (B) gol

      Rogerio (J) gol

      Nuyts (B) parato

      Matheus (J) gol

      Lynen (B) gol

      Leris (J) gol

      Van Camp (B) gol

      Muratore (J) gol

      Openda (B) gol

      Semprini (J) gol

      Peeters (B) gol

      Merio (J) traversa

      Karkache (B) gol

      Prossima gara:

      Juventus – Pro Vercelli

      Campionato Primavera – Sabato 1 aprile

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK