Juventus
    07.02.2017 20:00 - in: UEFA Youth League S

    Una bella Juve non basta: in Youth League avanza l'Ajax

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Due a zero ad Amsterdam: decisivi i minuti fra fine primo tempo e inizio ripresa

    Finisce fra gli applausi l’avventura della nostra Primavera in Youth League. Vince lAjax per 2-0, ma la prestazione dei ragazzi di Fabio Grosso, sotto gli occhi del Vicepresidente Pavel Nedved, è veramente di alto livello, specialmente nella prima frazione di gioco.

    L’Ajax arriva da due turni preliminari nei quali ha dimostrato tutto il suo potenziale offensivo, e gioca in casa davanti a un folto pubblico che gremisce interamente le tribune del “de Toekomst”.

    Logico quindi attendersi un inizio arrembante da parte dei padroni di casa, che nel primo quarto d’ora chiudono i bianconeri, oggi in maglia blu, nella loro tre quarti campo. Gradualmente, però, i ragazzi di Grosso escono, prendono coraggio e si avvicinano all’area olandese, con le iniziative in alternanza di Zeqiri, Kean e Clemenza.

    Proprio Luca è protagonista dell’occasione più clamorosa della partita: riceve a destra una sponda di Zeqiri, apre il destro e incrocia un rasoterra imprendibile per il portiere van Bladeren. Palo pieno.

    È il 39’ del primo tempo e la Juve sembra prendere in mano le redini del match. Così non è: al 44’ arriva una sventola dal limite di Eiting, che si spegne nel sette alla destra di Audero, imparabile. Luno-due che di fatto conclude la partita si concretizza al terzo minuto della ripresa: sinistro di Sierhuis e l’Ajax raddoppia.

     

    La Juve è logicamente colpita, ma non molla un centimetro, facendosi anzi vedere un paio di volte in area olandese con le incursioni di Tripaldelli e Kean, che all'ottantesimo colpisce il palo dopo una splendida azione personale partita da destra. Ne esce un secondo tempo ancora ben giocato dai bianconeri, con l’Ajax impegnato più che altro a controllare e portare a casa il punteggo di 2-0 che lo qualifica agli ottavi di finale.

    Termina così l’esperienza europea dei ragazzi di Grosso, che però questa sera non hanno davvero nulla da recriminare.

    UEFA Youth League – Knockout Playoff match (gara unica ad eliminazione diretta)
    Ajax Training Center, Amsterdam
    Ajax-Juventus 2-0 
    Marcatori: 44’ pt. Eiting (A), 3’ st. Sierhuis (A). 

    Ajax: Van Bladeren, Zeefuik, Sidoel, Kemper, Bakker, Eiting (Cap.), Lopez (21’ st. Matusiwa), Lang (42’ st. Ter Heide), Sierhuis, De Wit, Boultam (1’ st. Redan). A disposizione: De Lange, Doekhi, Flemming, Struijk. Allenatore: Aron Winter. 

    Juventus: Audero, Semprini, Vogliacco (30’ st. Leris), Andersson, Tripaldelli, Toure, Kanoute, Muratore, Kean, Clemenza (Cap.) (37’ st. Mosti), Zeqiri (14’ st. Matheus Pereira). A disposizione: Del Favero, Merio, Bove, Coccolo. Allenatore: Fabio Grosso. 

    Ammoniti: 6’ pt. Vogliacco (J), 9’ st. Muratore (J), 38’ st. Kean (J), 36’ pt. De Wit (A), 26’ st. Kemper (A).

    Prossima gara:
    Sassuolo – Juventus
    Campionato – 4° Giornata Girone di Ritorno
    Sabato 11 febbraio

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK