Juventus
    28.12.2017 17:00 - in: Serie A S

    Verona-Juventus: Match Preview

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Precedenti, curiosità, statistiche e numeri dei protagonisti: tutto ciò che c'è da sapere in vista del match contro gli scaligeri

    Sabato 30 dicembre alle 20.45 la Juventus scenderà in campo allo Stadio "Bentegodi" per il match valido per la 19ª giornata di Serie A, ospite dell'Hellas Verona.

    In vista della sfida contro gli scaligeri, andiamo ad analizzare precedenti, curiosità, statistiche e numeri dei protagonisti della partita.

    I PRECEDENTI: JUVE NETTAMENTE AVANTI
    L'esultanza della Juventus in occasione della vittoria sul Verona nel 2013

    Quello di sabato sarà il 54ª incontro tra Hellas e Juventus in Serie A: nei precedenti, sono 30 le vittorie bianconere, a fronte di dieci successi gialloblù (tutti a Verona) e appena quattro pareggi.

    Nel complesso, da nessuna squadra il Verona ha subito tanti gol quanti dai bianconeri in Serie A (93), e l'unica vittoria dei veneti nelle ultime dieci partite di campionato contro la Juve risale al precedente più recente, di maggio 2016 (2-1). Nelle ultime quattro sfide al "Bentegodi", la Juve non è riuscita a vincere, rimediando tre pareggi oltre alla menzionata sconfitta e subendo sempre due gol.

    Proprio il 2-1, ma in favore della Juve, è il punteggio che si è ripetuto più frequentemente tra le due squadre: otto volte, l'ultima nel settembre 2013.

    I NUMERI DI JUVE E VERONA

    La Juve non concede gol da cinque partite di campionato: i bianconeri non arrivano a sei di fila da marzo 2016. Considerando tutte le competizioni, sono otto le partite consecutive senza subire reti: il record storico è di 10 gare consecutive senza reti al passivo tra la fine della stagione 2013/2014 e l'inizio di quella successiva.

    I ragazzi di Allegri arrivano da due vittorie esterne consecutive in Serie A: nell'arco di uno stesso campionato, non raggiungono quota tre dallo scorso mese di febbraio.

    Attualmente i bianconeri hanno un punto di ritardo in classifica rispetto al Napoli: dal 2004/2005, stagione nella quale la Serie A è tornata ad essere composta da 20 squadre, la Juve ha chiuso il girone di andata da "Campione d'inverno" sette volte su 13.

    La Juve è la squadra che ha mandato in rete il maggior numeri di giocatori diversi in campionato (13, come l'Udinese): gli ultimi cinque gol bianconeri, portano tutti la firma di giocatori diversi, così come gli ultimi sette realizzati dall'Hellas.

    In questo campionato, la Signora è seconda solo al Napoli sia per tiri nello specchio realizzati (117) che per tiri nello specchio concessi (47). Il Verona, invece, è la squadra che ha concesso più tiri agli avversari: 335 finora.

    La squadra di Allegri vanta la miglior percentuale di precisione al tiro: il 54% delle conclusioni ha inquadrato lo specchio della porta avversaria, mentre solo il Benevento ha fatto peggio del Verona (39%) in questa statistica.

    Se la Juve è la squadra del campionato che ha segnato di più nella prima mezzora di gioco (16 reti), il Verona ha la peggior difesa relativamente ai primi tempi (19 reti al passivo).

    Il Verona è la squadra che più volte (otto) ha subito almeno tre reti in una partita di questo campionato. La vittoria sul Milan (3-0) nell’ultima gara casalinga ha interrotto una serie di tre sconfitte consecutive al Bentegodi per i gialloblù, che non hanno ancora vinto due partite consecutive in questa Serie A.

    I 36 gol subiti finora rappresentano un record negativo per gli scaligeri dopo le prime 18 partite del massimo campionato.

    FOCUS ON: I PROTAGONISTI
    Paulo Dybala esulta dopo il gol segnato al Verona nel gennaio 2016

    Paulo Dybala ha segnato in tutti gli ultimi tre incroci di Serie A col Verona: due gol su punizione (uno con la maglia del Palermo) e uno su rigore.

    Gonzalo Higuaín ha segnato quattro gol in quattro partite di campionato giocate contro gli scaligeri, inclusa una tripletta nell’ottobre 2014 con la maglia del Napoli.

    Due gol al Verona in Serie A per Juan Cuadrado, entrambi segnati al Bentegodi ai tempi della Fiorentina.

    Tra i portieri con almeno tre presenze in questa Serie A, Wojciech Szczesny è quello con la miglior media gol subiti a partita (0.6).

    Giampaolo Pazzini è l’unico giocatore della rosa del Verona ad aver già segnato alla Juventus in Serie A: quattro reti, due con la Fiorentina due con la Samp. 

    Martín Cáceres ha totalizzato 77 presenze e quattro gol in Serie A con la Juve: in bianconero, l’uruguayano ha vinto cinque scudetti, due Coppa Italia e tre Supercoppe italiane. In questo campionato, "El Pelado" ha segnato già due gol, record personale in una singola stagione di Serie A.

    Anche Rômulo è un ex della partita: per lui quattro presenze in campionato con la Juve nella stagione 2014/15. L'italo-brasiliano ha servito l'assist per tre degli ultimi sei gol segnati dai gialloblù in campionato ed è il giocatore dell’Hellas che ha creato più occasioni da gol (25).

    Moise Kean, in prestito dalla Juventus, ha esordito in A con i bianconeri nel novembre 2016 (contro il Pescara) e nel mese di maggio è diventato il primo calciatore nato negli anni 2000 a segnare in uno dei cinque maggiori campionati europei (contro il Bologna).

    Alessio Cerci è il giocatore del Verona che ha tentato più volte la conclusione in questo campionato, 27 – il migliore della Juventus in questa statistica, è Paulo Dybala a quota 69. 

    I TECNICI: PECCHIA VS ALLEGRI

    Fabio Pecchia, tecnico dell'Hellas, ha giocato con la Juventus nella stagione 1997/98, totalizzando 37 presenze e segnando un gol (il 19 aprile 1998 contro l'Empoli): questa sarà la sua prima sfida da allenatore contro la Juventus in Serie A. 

    Massimiliano Allegri finora non ha mai vinto in casa del Verona nel massimo campionato: due sconfitte (una con il Milan, l’altra con la Juve) e un pareggio per lui.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK