Juventus
    11.07.2018 14:30 - in: Eventi S

    Perin: «La Juventus nella vita passa una volta sola»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Le prime dichiarazioni del portiere bianconero, oggi in conferenza stampa
    «Sono nella più grande squadra italiana, una delle 4-5 migliori d’Europa. Ho lavorato tanto per essere qui, arrivo in punta di piedi, voglio migliorare tanto». Sono queste le prime parole di Mattia Perin, il nuovo portiere bianconero, reduce da grandi stagioni con la maglia del Genoa.
    I PRIMI GIORNI A TORINO
    Perin da lunedì si sta allenando con i nuovi compagni allo Juventus Training Center della Continassa. «Qui si sente aria di vittoria. Si entra subito in quest’ottica e in questa mentalità. Sono contento perché sia i compagni che lo staff tecnico hanno cercato da subito di mettermi a mio agio. Non pensavo così tanto, va oltre la mia immaginazione. La Juventus nella vita passa una volta sola».
    CON SZCZESNY PER CHIUDERE LA PORTA BIANCONERA
    Agli allenamenti, tutti i giorni, da lunedì con lui c’è il preparatore dei portieri bianconeri, Claudio Filippi. «Conosco i suoi metodi, ne ho parlato con Buffon in Nazionale. Tutti i giorni non vedo l’ora di arrivare al campo di allenamento per migliorare i miei difetti». Mattia è pronto a difendere la porta insieme a Szczesny. «Lui ha fatto bene l'anno scorso, io farò il mio, suderò tutti i giorni la maglia di allenamento. Nella mia storia calcistica la vita semplice non ce l’ho mai avuta. Mi piacciono le sfide. Senza infortuni non sarei arrivato qui, mi hanno reso una persona migliore, passare attraverso la sofferenza mi ha fatto diventare uomo».
    NUMERO DI MAGLIA
    «Ho scelto il 19. E’ un numero che da cinque mesi mi appartiene perché mia figlia è nata il 19 febbraio».
    L’ARRIVO DI CRISTIANO RONALDO
    «Non mi sorprende che una società come questa abbia preso un campione come lui. Potersi allenare con Ronaldo, che è un grande professionista, sarà un plus per noi. Tutto il calcio italiano ne trarrà vantaggio. La Serie A con lui torna ad essere uno dei 2-3 campionati più importanti al mondo».
    IL MITO BUFFON
    Prima di lui, a difendere la porta bianconera, c’è stato Buffon. «Emulare quello che ha fatto Gigi Buffon sarà difficilissimo, se non impossibile. E’ il più grande portiere degli ultimi 30 anni della storia del calcio, è il punto di riferimento per tutti i portieri».
     
    #WelcomeToJu, Mattia!
    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK