Juventus
    13.03.2018 11:15 - in: Serie A S

    Allegri: «Vogliamo raggiungere i nostri obiettivi»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il mister alla vigilia di Juve-Atalanta: «Manteniamo alta la concentrazione per dimostrare di essere i più forti, senza abbassare la guardia»

    «Dobbiamo essere bravi a non mollare l'osso, facendo un passo alla volta, perché il Napoli è molto vicino e non è assolutamente fuori dalla corsa Scudetto». Un concetto chiarissimo, quello espresso oggi in conferenza stampa da Massimiliano Allegri, alla vigilia del recupero tra Juventus e Atalanta, in programma domani alle 18 all'Allianz Stadium.

    «Siamo in testa da pochi giorni, abbiamo davanti a noi partite difficili, compreso lo scontro diretto, e – grazie alla bravura dei ragazzi – siamo ancora dentro tutte le competizioni: bisogna mantenere alta la concentrazione e non credere che, anche in caso di vittoria domani, i conti siano chiusi. Vogliamo dimostrare di essere anche stavolta i più forti e raggiungere i nostri obiettivi, senza dimenticare che vincere non è una cosa scontata, bensì straordinaria».

    LE SCELTE DI FORMAZIONE

    «Sicuramente rientra Buffon. Devo valutare Chiellini, se non è recuperato potrebbe riposare. Gli altri difensori stanno tutti bene a parte Alex Sandro, che è un pochino affaticato. A centrocampo, Pjanic gioca al 99,9%. Matuidi ha riposato con l'Udinese dopo aver giocato tre partite consecutive al rientro dall'infortunio, prima del previsto, e di questo bisogna fare i complimenti allo staff. Davanti, Dybala ha bisogno di giocare: devo valutare, piuttosto, chi ci sarà tra Higuain e Mandzukic. Gonzalo ha preso una botta in occasione della punizione, mentre Mario sta meglio. Chi dovrà fare, probabilmente, un pochino di “straordinari” è Douglas Costa. Devo comunque valutare tutti oggi, dopo la rifinitura».

    HIGUAIN E MANDZUKIC

    «Gonzalo è un giocatore straordinario, non soltanto in fase realizzativa, ma anche dal punto di vista tecnico. Con i suoi tempi di gioco e la sua qualità, è senza dubbio tra i migliori al mondo. Mario è importantissimo per noi, considerata la sua fisicità, la sua abilità nei duelli aerei e la sua tecnica: sarà molto utile in questo finale di stagione, anche perché ci sono tante partite, c'è bisogno di tutti e ogni tanto riposare fa bene per recuperare energie, soprattutto mentali».

    IL PUNTO SUGLI INFORTUNATI

    «Gli unici non a disposizione sono Cuadrado e Bernardeschi. Per Juan, è difficile prevedere tempi di recupero, trattandosi di un'infiammazione pubalgica. Sabato ha fatto una visita in Germania e sta proseguendo il proprio percorso di recupero e ieri ha “corricchiato”».

    OCCHIO ALL'ATALANTA

    «L'Atalanta è una squadra che ogni volta ci impegna molto, fisicamente e tecnicamente. Ha una rosa di giocatori con una caratteristica in comune: fisicità e buona tecnica. Dovremo avere grande rispetto dell'avversario ma domani bisogna portare a casa i tre punti attraverso una partita tecnica, tattica e fisica».

    IL RIGORISTA

    «Dopo l'Udinese ho detto chiaramente che il rigorista d'ora in poi sarà Dybala. Se dovesse cambiare a partita in corso, lo deciderò io».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK