Juventus
    02.04.2018 19:03 - in: Champions League S

    Zidane: «Juve e Real, stesso Dna»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Il tecnico e Luka Modric alla vigilia della gara: «La Juve è una squadra straordinaria. La gara di domani non ha nulla a che vedere con Cardiff»

    ZINEDINE ZIDANE

    Dieci mesi dopo Cardiff, Juve e Real si ritrovano ed è inevitabile che la finale di Champions dello scorso anno sia lo spunto per introdurre la gara di domani. Uno spunto giornalistico però, non altro:
    «Noi non siamo cambiati molto da allora – sottolinea Zinedine Zidane - perché i giocatori sono più o meno gli stessi, ma da allora la nostra stagione non è stata positiva come pensavamo. Siamo pronti, ma questa partita non ha nulla a che vedere con la finale di dieci mesi fa».

    Quella di domani sarà la 20 sfida tra le due squadre: due i pareggi finora e un bilancio che vede in leggero vantaggio le merengues, con nove vittorie contro le otto dei bianconeri. La Juve però ha  battuto il Real nelle ultime quattro doppie sfide a eliminazione diretta: «Non dobbiamo dare troppo peso a queste statistiche e alle partite vinte o perse -ribatte il tecnico dei blancos - Ogni gara fa storia a sé e quella di domani sarà molto importante per entrambe le squadre.  Questa Juve è forte e quanto sta facendo quest'anno lo dimostra. È una squadra completa, capace di giocare benissimo e dovremo essere molto attenti in ogni zona del campo. Juve e Real hanno lo stesso Dna: vogliono vincere ogni partita. Lo so, perché qui a Torino ho passato cinque anni e ho imparato molto come calciatore e come persona. Venivo via dalla Francia e per me era un cambiamento radicale, ma sono stato accolto come in famiglia e ho un ottimo ricordo dei miei anni in bianconero».

    LUKA MODRIC

    I giorni precedenti la gara sono trascorsi all'insegna del fair play e sono state molte le dichiarazioni di stima che i giocatori bianconeri, in primis Gigi Buffon hanno indirizzato al Real Madrid:  «Vuol dire che ci rispettano. E anche noi rispettiamo la Juve, una squadra straordinaria. In questo tipo di partite l'esperienza è la cosa più importante. Poi ci sono i dettagli che possono essere determinanti: quando si incontrano due squadre di grande qualità è importante fare pochi errori e approfittare di quelli commessi dagli avversari».

    Il centrocampista croato è uno dei punti di forza della formazione di Zidane, ma quando si parla di Real Madrid, il sinonimo in questi anni è ovviamente Cristiano Ronaldo:
    «Cristiano ha molta fiducia in se stesso ed è in grande forma – sottolinea Modric - Ho perso il conto dei gol che ha segnato... È molto importante per noi che sia così sul pezzo. Con lui in questo stato di forma abbiamo maggiori possibilità di passare il turno. Bale? Si sta allenando bene. Per lui è stata una stagione difficile per gli infortuni patiti, ma lo vedo bene. Sappiamo quanto può dare alla squadra: le sue verticalizzazioni e la sua rapidità sono molto importanti per noi».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK