Juventus
    Juventus
      14.09.2018 12:00 - in: Serie A S

      Dalla difesa all'attacco: il Sassuolo

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      L'analisi dei nostri prossimi avversari, ruolo per ruolo

      Quarta giornata impegnativa per la Juventus, che domenica alle 15 all'Allianz Stadium se la dovrà vedere contro il Sassuolo, principale sorpresa di questo inizio di campionato.

      La squadra emiliana ha infatti 7 punti, ed è quindi imbattuta, avendo vinto 2 volte e pareggiato in una occasione. 

      Per la squadra di De Zerbi, inizio vincente contro l'Inter, per 1-0, pareggio 2-2 a Cagliari e scintillante successo (5-3) contro il Genoa nell'ultima giornata giocata. 

      IN DIFESA

      Cinque le reti subite dalla difesa del Sassuolo, che nell'ultima giornata di campionato ha giocato a tre, con Magnani centrale, affiancato dai terzini Lemos e Ferrari. Proprio quest'ultimo ha segnata la quinta rete della squadra neroverde contro il Genoa. Quelli che seguono sono i principali dati sulla difesa di De Zerbi in queste prime giornate.

      CENTROCAMPO

      Duncan e Locatelli centrali, le due vecchie conoscenze bianconere Lirola e Rogerio come esterni. Questa è l'impostazione vista domenica nella fascia centrale del Sassuolo, che anche in questo caso ha portato una rete, segnata proprio da Lirola. 

      Un centrocampo che, contro il Genoa, ha prodotto molta densità soprattutto nel primo tempo, come testimoniano le heatmap qui a fianco. Nella ripresa, complice una crescita della pressione ospite, il baricentro della squadra si è spostato.

      ATTACCO

      Indubbiamente si tratta del reparto del Sassuolo che ha fatto più parlare, in quanto in questo momento è il più prolifico del campionato. Alcuni facts a conferma.

      Il Sassuolo è la squadra con la miglior percentuale realizzativa (inc. tiri respinti) nella Serie A 2018-19 (22.9%); nello scorso campionato aveva registrato il valore più basso (5.8%).

      In precedenza i neroverdi non avevano mai segnato cosi tanto dopo le prime tre gare stagionali nel massimo campionato. Il Sassuolo arriva come si diceva dal successo sul Genoa per 5-3, solo in un'altra occasione i neroverdi avevano segnato almeno 5 gol nel corso dello stesso match in Serie A (vs Cagliari nel maggio 2017 - sei in quel caso). Sugli scudi Berardi, a un gol dalle 50 marcature in A, e Boateng, che solo una volta in precedenza in Serie A, aveva segnato in due match di fila (con il Milan nel dicembre 2010). Il fantasista ghanese non è mai arrivato a tre.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK