Juventus
    02.09.2018 16:00 - in: Serie A S

    GameReview: i gol del Tardini

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Gli episodi decisivi della gara di Parma, rivisti con l'analisi tattica del match

    La Juventus vince su un campo difficile come quello di Parma grazie alle reti di due prtotagonisti dei recenti mondiali: Mario Mandzukic e Blaise Matuidi. Andiamo a rivedere le due azioni che hanno portato ai gol.

    1. MARIO ALL'INIZIO

    Il primo gol viene realizzato dopo pochissimi minuti di gioco come successo a Verona contro il Chievo. La Juventus inizia l'azione attraverso una veloce ripartenza dalla propria area di rigore, anche se non riesce ad entrare in area parmense, a causa della prontezza con cui i padroni di casa riescono a rientrare e chiudere gli spazi. Si torna allora indietro e coinvolgendo, come spesso capita, i due centrali di difesa i bianconeri prendono campo: il Parma è costretto a chiudersi e a giocare a ridosso della propria area. Attravesro il giro palla viene servito nuovamente Cuadrado che, dalla sua solita mattonella sulla trequarti avversaria e da posizione defilata da fermo, lascia partire un cross preciso all'interno dell'area. Ronaldo non attacca la porta e tiene fuori dai sedici metri un avversario e lo spazio centrale viene occupato dallo scatto di Mandzukic che intuisce con anticipo la giocata del colombiano (proprio sull'asse Cuadrado Mandzukic già nella scorsa stagione, vedi il gol contro la Fiorentina, la Juventus aveva segnato e creato tante palle gol). Il croato è poi abile a sfruttare il rimpallo dopo la sua prima conclusione di testa e segnare il gol del vantaggio.

    2. IL MOMENTO DECISIVO

    Sul punteggio di 1 a 1 nella ripresa la Juventus ha alzato i ritmi di gioco e chiuso nella propria metacampo il Parma. L'azione del gol partita nasce, come al solito, da un'azione costruita nella propria trequarti. Il giro palla trova, come in occasione del primo gol, ma questa volta sulla sinistra, il terzino libero. Alex Sandro avanza e con abilità effettua un dribbling accentrandosi. Ronaldo da punta centrale attacca la porta, mentre Mandzukic rimane a ridosso del limite dell'area per proporre uno scambio al brasiliano. La combinazione arriva prontamente, ma anziché esserci una triangolazione fra il croato e Alex Sandro, nell'azione irrompe Matuidi (che già nel primo tempo aveva fatto diverse incursioni in area avversaria). Mandzukic lo serve di tacco e il francese da posizione defilata realizza un gran gol.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK