Juventus
    Juventus
      02.08.2018 21:10 - in: Comunicati Ufficiali S

      Grazie di tutto, Pipa!

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La Juventus saluta Gonzalo Higuain, dopo due anni straordinari

      La Juventus saluta Gonzalo Higuain, che dall'anno prossimo giocherà nel Milan, nell'ambito delle operazioni che coinvolgono i calciatori Leonardo Bonucci e Mattia Caldara

      Due stagioni, altrettanti Scudetti e Coppe Italia, un percorso importante in Champions League, con una Finale disputata a Cardiff, ma non solo.

      cammini della Juventus e di Gonzalo Higuain, dall’estate 2016, sono stati uno solo, ed è proprio il momento in cui stanno per separarsi (dal prossimo anno Gonzalo giocherà nelle fila del Milan), quello più utile per ricordare quanto sia stato determinante per i trionfi e le imprese bianconere. 

      Fin da quel primo match, a inizio campionato 2016/17: Higuain entra a partita in corso e ci mette pochi minuti per prendersi la gara, segnandone il gol decisivo. Quello era il primo gol del Pipa in bianconero… ma cosa dire dell’ultimo, la rete a San Siro qualche mese fa, quella dell’incredibile 2-3, quella che, a conti fatti, ha significato lo Scudetto del #MY7H?

      Sono due esempi non casuali, che confermano in modo netto come Gonzalo sia stato, in queste due stagioni, qualcosa in più di un fenomenale attaccante: Higuain è stato grinta, classe, visione, voglia di vincere. Punti fermi del suo essere calciatore, che ha messo in pratica sempre, ogni giorno, in partita o in allenamento.

      Il Pipa è, semplicemente, il Pipa105 presenze (unico bianconero che ha superato la soglia delle 100 partite in 2 stagioni), 55 gol (più di ogni altro compagno), 11 assist e ben 95 occasioni create nella sua esperienza juventina. 

      Ma, come sempre accade, i dati da un lato si contano, ma dall’altro si soppesano. E i gol di Gonzalo sono spesso stati decisivi nelle partite chiave, quelle che ti avvicinano a vincere un trofeo (la doppietta nella semifinale di Tim Cup 2016/17, per esempio), o cambiano letteralmente il volto di un campionato (tutti abbiamo nel cuore e nella mente il suo gol al San Paolo di Napoli, in una partita di importanza enorme).

      Gonzalo è stato tantotantissimo per noi in queste due stagioni. E c’è una sola parola che possiamo dirgli, oggi che le nostre strade si separano.

      Grazie. Di tutto.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK