Juventus
    13.02.2018 23:49 - in: Champions League S

    Juve-Tottenham: Talking Points

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Cinque temi chiave della gara di andata degli Ottavi di Champions League

    Termina 2-2 la gara di andata degli Ottavi di Champions League tra Juventus e Tottenham, con la doppietta di Higuain seguita dalle reti inglesi di Kane ed Eriksen.

    Un match, quello dell'Allianz Stadium, ricco di temi di discussione: andiamo ad affrontarli insieme.

    PIPA, CHE AVVIO DI GARA!

    Inizio di partita davvero strepitoso per Higuain, che raccoglie un pallone di Pjanic su calcio di punizione e insacca con un grande destro dopo appena un minuto e 13 secondi di gara.

    Era dal 1997, con la rete di Del Piero al Manchester United, che la Juve non realizzava un gol così velocemente in Champions League.

    Pochi minuti, ed è ancora Pipa: Bernardeschi conquista un calcio di rigore, steso da Davies in area, e dal dischetto Higuain realizza il suo secondo gol di giornata al minuto numero nove. Una rete storica, che vale la doppietta più veloce di sempre per un giocatore bianconero in Champions League e che porta la Juve a realizzare nuovamente due gol nei primi 10 minuti della massima competizione europea, cosa che non accadeva da ottobre 2003 contro la Real Sociedad.

    Non solo: con il rigore trasformato, il nostro numero nove ha convertito in rete la sua settima conclusione nello specchio consecutiva, tra tutte le competizioni. Uno score che avrebbe potuto ancora arrotondarsi, se il secondo calcio di rigore, concesso negli ultimi secondi della prima frazione, non fosse stato calciato sulla traversa.

    CHIELLINI, SEMPRE PIU' JUVE

    460: tante sono, dopo ieri sera, le presenze di Giorgio Chiellini con la maglia della Juventus, tra tutte le competizioni. Con questo gettone, “Chiello” ha staccato Giampiero Boniperti nella Top 10 dei dieci giocatori bianconeri più presenti di sempre, al settimo posto in solitaria.

    Davanti a Giorgio, soltanto Dino Zoff (476); Roberto Bettega (482); Giuseppe Furino (528); Gaetano Scirea (552); Gigi Buffon (642) ed Alex Del Piero (705).

    ALEX SANDRO E MANDZUKIC FANNO CIFRA TONDA

    Juve-Tottenham è stata anche la centesima presenza in bianconero per Alex Sandro, che ha condito la propria prestazione con 29 passaggi riusciti; 4 contrasti vinti e 16 duelli ingaggiati.

    Cifra tonda anche per Mario Mandzukic, che raggiunge le 50 presenze personali in Champions League: quarto croato di sempre a tagliare questo traguardo dopo Modric, Srna e Kovac.

    LA STRISCIA DI IMBATTIBILITA'

    La Juventus ha mantenuto la propria porta inviolata per 696 minuti tra tutte le competizioni, subendo ieri sera per la prima volta gol nell'anno solare 2018. L'ultima rete realizzata ai bianconeri prima del centro di Kane portava la firma di Caceres, in Verona-Juve di Serie A dello scorso 30 dicembre 2017.

    I NUMERI DELLA PARTITA

    Sfida giocata molto sulle fasce, da entrambe le formazioni: 58% di palloni per la Juve; 49% per gli Spurs. Equilibrato il conteggio dei tiri nello specchio: 5 per i bianconeri, 6 per gli inglesi, nonché delle giocate utili in area avversaria (13 a 14). Perfetta parità sui corner (5 per parte), con la Juve in vantaggio per numero di contrasti (21 a 12), di cui l'81% vinti. Una sfida combattuta, che rimanda ogni discorso di qualificazione ai quarti alla gara di ritorno a Wembley.

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK