Juventus
    Juventus
      17.03.2018 17:30 - in: Women S

      Juventus Women: poker al Pink Bari

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Goleada della bianconere di Rita Guarino, che superano 4-1 le pugliesi a Vinovo ed ottengono la sedicesima vittoria consecutiva in campionato.

      Sedici partite di campionato, sedici vittorie: la Juventus Women supera 4-1 il Pink Bari a Vinovo e prosegue a punteggio pieno il proprio cammino imperioso in Serie A, all'esito di una gara combattuta - soprattuto per quanto riguarda la prima frazione di gioco - e decisa da due autoreti pugliesi oltre alla doppietta di Barbara Bonansea, protagonista di due veri e propri gioielli d'autore ed oggi a quota 13 reti in campionato.

      IL PRIMO TEMPO: DECIDE L'AUTORETE DI GROFF

      Juve schierata in campo da coach Guarino con il 4-4-1-1: Giuliani inamovibile tra i pali; Hyyrynen e Boattin terzini; consolidata coppia centrale Gama - Salvai; in mediana Isaksen e Galli con Rosucci e Bonansea sulle fasce; Zelem in posizione di trequartista alle spalle del terminale offensivo Franssi.

      La prima sortita offensiva è delle pugliesi, con un tentativo di incursione neutralizzato da Salvai dopo cinque minuti, poi è monologo Juve, pur con le ospiti brave ad arginare l'iniziativa bianconera ed a rallentare il gioco, compatte e chiuse in difesa. Al 9' su corner Bonansea serve Galli, la cui conclusione termina a lato ed al 17' è Franssi a farsi strada in area cercando le compagne con un cross teso che nessuna riesce ad intercettare, e la stessa finlandese ci riprova al 41', mancando l'appuntamento con il gol.

      La rete del vantaggio arriverà proprio in chiusura della prima frazione, con un autogol propiziato da Boattin, il cui suggerimento per Bonansea è deviato da Groff nella propria porta, con le due squadre che vanno al riposo sul risultato di 1-0 per la Juventus.

      NELLA RIPRESA SI ALLARGANO LE MAGLIE DELLA DIFESA BARESE

      Nella ripresa, partono subito forte le bianconere, a caccia della rete che può chiudere la partita: è il 52' quando Zelem prova la conclusione potente dalla sinistra, trovando la respinta dell'estremo difensore ospite Aprile, dopo che Rosucci aveva, per eccesso di generosità. preferito il servizio per Franssi piuttosto che concludere a rete da ottima posizione.

      Le bianconere pressano, prima con Galli, la cui conclusione dalla distanza è parata da Aprile in tuffo, poi con Bonansea che trova il gol del raddoppio al 56' con una elegante volée a tu per tu con il portiere, lanciata con il contagiri da Zelem.

      Dopo la rete del 2-0, arriva il primo cambio nella Juventus con Zelem che lascia il posto alla giovane Caruso: la pressione bianconera è totale e la difesa del Pink Bari non regge l'urto, tanto che la pugliese Santoro finisce per gonfiare la propria rete con una maldestra deviazione su un cross di Hyyrynen, portando le bianconere sul provvisorio 3-0.

      Non è certamente finita, perché al 70', dopo la seconda sostituzione per la Juve (Cantore per Isaksen) Bonansea fa vibrare la traversa con una grande conclusione all'esito di una bella azione personale, dopo una serie di dribbling, e Franssi viene anticipata al momento della potenziale ribattuta.

      Rita Guarino si gioca il terzo cambio, facendo rifiatare Salvai e dando spazio a Franco: l'impatto sulla gara per la neo-entrata, però, è sfortunato, ed appena due minuti dopo il difensore bianconero mura con un braccio largo una conclusione di Parascandalo dal limite dell'area. È fallo di mano e calcio di rigore per il Bari, che Piro trasforma con un rasoterra del quale Giuliani riesce comunque ad intuire la traiettoria, bucando per la prima volta la rete biancora a Vinovo in questa stagione.

      Sul 3-1, il Bari prova a metterci un po' di orgoglio ma c'è troppa qualità in campo da parte della Juventus: lo dimostra Bonansea con un gol da cineteca, servita da Cantore al limite dell'area, dribblando avversarie come birilli ed infilandosi nell'area piccola battendo il portiere con il piattone, per la rete che vale il definitivo 4-1.

      Al triplice fischio, la Juventus ottiene altri tre punti e continua da imbattuta il proprio cammino: tiene botta il Brescia, a -3, che contemporaneamente supera il Ravenna Woman e rende potenzialmente sempre più decisivo lo scontro diretto della 18ª giornata, in programma proprio tra le mura amiche di Vinovo.

      LE VOCI NEL POST-PARTITA

      «Sapevamo che non sarebbe stato facile, contro una squadra che gioca molto chiusa, ma siamo state brave ed abbiamo giocato bene, soprattutto nel secondo tempo» - spiega a fine gara Barbara Bonansea - «Abbiamo sbloccato la partita con un autogol, in un'azione che proviamo sempre in allenamento. Poi è arrivata la doppietta e sono molto contenta di averla realizzata, ma ancora di più lo sono per la vittoria della squadra. Continua la sfida a distanza con il Brescia: sapevamo che sarabbe andata così, ce la giocheremo nello scontro diretto».

      «Tre punti importanti, ma senza brillare» - questo il commento di coach Guarino, che riconosce l'utilità della vittoria ma non nasconde gli aspetti di miglioramento - «Siamo contenti del risultato, perché quando si fanno punti senza giocare al massimo, vuol dire che è venuta fuori la qualità, ma dobbiamo ancora migliorare. Nel primo tempo, siamo state troppo dietro al loro gioco e ci siamo messe in difficoltà da sole: è andata molto meglio quando siamo riuscite ad aprirci gli spazi».

      Doppietta per Bonansea, ma anche il primo gol subito all'Ale&Ricky in questa stagione: «Sono contenta per Barbara: speriamo continui così e che ottenga anche il successo personale di capocannoniere. Per quanto riguarda il rigore, è stata molto sfortunata Franco ma sono cose che capitano. Ora testa alla Novese, per la Coppa Italia, ed alla prossima sfida di campionato in casa del Sassuolo».

      LA GALLERY
      IL TABELLINO

      Campionato Nazionale Femminile Serie A. 5° Giornata Girone di Ritorno.

      Juventus Training Center di Vinovo (To)

      JUVENTUS - PINK BARI 4-1 

      Marcatori: 43’ pt autorete Groff (J), 10’ st Bonansea (J), 22’ st autorete Santoro (J), 30’ st rig. Piro (P), 33’ st Bonansea (J)

      Juventus: Giuliani, Hyyrynen, Gama (Cap), Isaksen (22’ st Cantore), Salvai (26’ st Franco), Boattin, Galli, Rosucci, Zelem (11’ st Caruso), Bonansea, Franssi 

      A disposizione: Prundeanu, Lenzini, Rood, Sodini

      Allenatrice: Rita Guarino

      Pink Sport Time Bari: Aprile, Santoro, Groff, Novellino, Di Bari (20’ st Quazzico), Ceci (Cap), Vivirito (36’ st Strisciuglio), Piro, Pinna (20’ st Manno), Serturini, Parascandolo

      A disposizione: Piazza, Marrone, Cangiano, Rogazione

      Allenatore: Roberto D’Ermilio

      Ammoniti: 29’ st Franco (J), 46’ st Piro (P)

       

      Prossimo impegno:

      Novese Calcio Femminile - Juventus

      Coppa Italia Nazionale Femminile – 3° Turno

      Mercoledì 21 Marzo 2018 ore 19.00

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK