Juventus
    Juventus
      01.07.2018 10:00 - in: Serie A S

      Making of #MY7H: Maggio

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il mese che consacra la Juventus al #MY7H e al record di Coppe Italia. Un mese di festeggiamenti e di saluti a una leggenda bianconera.

      L'ultimo mese di una stagione è sempre particolare. Il maggio vissuto dalla Juventus la scorsa stagione lo è in particolar modo. E' un mese di momenti unici, dalla conquista della quarta Coppa Italia consecuvitva, al settimo Scudetto di fila, passando per il saluto e l'ovazione a Gianluigi Buffon, dopo 17 anni insieme.

      primo appuntamento: il BOLOGNA

      Si inizia all'Allianz Stadium. Ospite dell'occasione il Bologna, che nel primo tempo complica i piani della Juventus, passando in vantaggio nel primo tempo. Gli uomini di Allegri sono costretti a reagire e lo fanno trovando il pareggio al 52' con autogol, prima del vantaggio di Sami Khedira. Paulo Dybala poi sigilla l'incontro sul 3-1:

      VENI, VIDI, VICIT

      Roma diventa poi la città delle sfide decisive. Nel giro di una settimana infatti i bianconeri sono attesi dalla finale di Coppa Italia all'Olimpico con il Milan e dalla trasferta con la Roma. Due partite che potrebbero portare alla doppietta di trofei. 

      Si parte della finale di Coppa Italia con il Milan, la quarta finale in quattro anni:

      0-0 all'intervallo dopo un primo tempo teso. A campi invertiti però la Juve regala spettacolo. Apre lo show Medhi Benatia sugli sviluppi di un calcio piazzato.

      Douglas Costa raddoppia dopo un'ora di gioco con una conclusione dalla distanza che sorprende Donnarumma. Due minuti più tardi Benatia approfitta di un altro errore di Donnarumma e trova la doppietta personale.

      Non è finita. Nikola Kalinic sbaglia porta e insacca per il 4-0 finale. Un poker in finale per festeggiare il poker di Coppe Italia consecutive conquistate in 4 anni.

      Ovviamente, c'era solo una cosa da fare:

      Dopo i festeggiamenti è però subito ora di focalizzarsi sulla gara di campionato con i giallorossi, con la Juve in cerca di un punto che significherebbe tricolore.

      Un punto che non si fa aspettare, dopo una gara bloccata sullo 0-0. Un punto che fa entrare la Juventus nel #MY7H!

      E per la seconda volta a Roma...

      Goodbye Numero Uno

      Poco dopo aver alzato al cielo i due trofei, capitan Gianluigi Buffon annuncia una conferenza stampa. E' un momento di grandissima emozione, per lui e per tutti i presenti, quello nella sala stampa dell'Allianz Stadium, perchè il numero 1 bianconero fa sapere di aver deciso di lasciare la porta della Juventus, dopo 17 anni incredibili. 

      Gianluigi Buffon, semplicemente #UN1CO:

      la festa scudetto

      C'è ancora un ultimo momento di festa da vivere. L'ultima di campionato con il Verona all'Allianz Stadium è l'occasione perfetta.

      I festeggiamenti iniziano prima del match, con la consegna del premio di MVP dell'anno a Gonzalo Higuain:

      In campo, un tap-in di Daniele Rugani e un meraviglioso calcio di punizione di Miralem Pjanic chiudono l'anno con un'altra vittoria (2-1), proprio come l'avevano iniziato.

      L'attenzione però si sposta a bordocampo, quando, poco dopo l'ora di gioco, arriva un momento storico, di emozione pura e irripetibile:

      However, the Bianconeri captain would soon be back out on the pitch to lift Scudetto number 36!

      Una volta alzato il trofeo al cielo, la festa continua tra le vie di Torino, che si colorano di passione bianconera:

      Un'altra incredibile stagione, che vi abbiamo raccontato attraverso la voce dei nostri social, tramite i quali ci avete seguito e sostenuto tutto l'anno. Speriamo di vivere altri ricordi magici nei prossimi anni...Fino alla Fine!

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK