Juventus
    16.03.2018 13:30 - in: Serie A S

    Allegri: «Ordine, pazienza, tecnica: contro la SPAL si deve vincere!»

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    «Alla Champions League penseremo poi: la partita di domani è molto insidiosa»

    «Non buttiamo via quanto abbiamo fatto fino a ora: se vuoi vincere il campionato i tre punti in partite come quella di domani sono un obbligo».

    Mister Allegri allontana i pensieri dal sorteggio di Champions League di poco fa, detta l’agenda delle prossime ore: «A Ferrara vivranno giustamente la partita come un evento, e sono proprio impegni come questi, prima della sosta, i più insidiosi. Quindi ci vorranno ordine, pazienza e tecnica».

    «IL REAL? SARA’ BELLISSIMO GIOCARCELA»

    Inevitabile, però, un commento sull’avversario che ci ha designato l’urna di Nyon, il Real Madrid: «Dico da tempo che sono i grandi favoriti per la vittoria finale. Giocarci, quindi, sarà bellissimo, e se con un po’ di fortuna e bravura riusciremo a batterli, sarà una soddisfazione doppia. Intanto, è bello essere qui, ancora fra le migliori otto d’Europa, quindi andiamo a giocarcela con positivitità: lo scorso anno ai quarti abbiamo eliminato il Barcellona, magari quest’anno…»

    OBIETTIVO SPAL

    E chiude, il Mister: «Adesso però pensiamo a fare una buona sosta, e poi a riprendere contro il Milan nel migliore dei modi. Poi, ci concentreremo sulla Champions». E per chiudere bene questo ciclo, è fondamentale «vincere. E’ molto importante, e per nulla scontato. LA SPAL ha fatto 7 punti nelle ultime tre partite, non perde in casa da 10 gare e ha le stesse sconfitte interne della Roma».

    «Fortunatamente ho una squadra matura e responsabile – aggiunge – che sa come affrontare impegni come questi. Siamo avanti quattro punti, ma ce ne sono 30 ancora a disposizione, quindi la fatidica quota Scudetto, per ora, è 101. Domani dovremo approcciare alla gara con ordine, pazienza e tecnica: il Napoli non molla ma noi siamo in crescita e stiamo vivendo un momento molto positivo della stagione. Siamo cresciuti, maturati specie nella gestione della gara e delle varie fasi, ma ripeto: domani sarà molto più difficile di quel che la gente pensa»

    LE SCELTE DI ALLEGRI

    «Stanno tutti bene a parte Cuadrado e Bernardeschi che stanno lavorando, e Khedira che ha l’influenza – spiega il Mister – Quindi domani tutti convocati, poi deciderò chi mettere in campo nei vari reparti: dietro potrebbero giocare sia Barzagli che Rugani, o uno dei due. Di certo, in porta ci sarà Buffon, poi vedremo. Higuain sta bene, Mandzukic è in una fase in cui è un po’ stanco perché quando gioca dà sempre il massimo, ma ha fatto molto bene anche mercoledì. Contro il Real non ci sarà Pjanic? Marchisio e Bentancur rispondono sempre benissimo, ma adesso il nostro pensiero è alla SPAL».

    UN PENSIERO DA EX

    «A Ferrara sono stato molto bene e mi sono divertito: avevamo giocatori molto tecnici e facevamo un buon calcio, poi si sente, in quella società, il peso della storia del calcio, anche quando sei in serie C».

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK