Juventus
    Juventus

      #Marchisio2020

      Per tutti è il “Principino” già da tempo, ma usare quel diminutivo in effetti ora crea un po' di imbarazzo. Perché Claudio Marchisio, se proprio si deve usare un termine regale è molto di più. È uno dei Re del centrocampo mondiale. Sopratutto è ormai un'icona della Juve: qui è arrivato quando aveva sette anni,  

      è cresciuto, ha conosciuto la gavetta e la gloria, è diventato un campione e la sua maglia è nel J-Museum, con i più grandi di sempre.

      308 presenze finora, 35 gol, una dedizione per la maglia infinita e la capacità di ricoprire qualunque ruolo a centrocampo, interno, regista, mediano davanti alla difesa, anche rifinitore, con la medesima efficacia e personalità.

      Tutto questo ne ha fatto uno dei leader della Juve, con cui ha già conquistato quattro scudetti, una Coppa Italia e due Supercoppe italiane.

      Il suo romanzo in bianconero è già un capolavoro, ma saranno ancora molte le pagine da scrivere: Claudio ha siglato il rinnovo del contratto, fino al 2020. Praticamente una dichiarazione di amore eterno.

      Lo stesso che ogni tifoso bianconero prova per il suo “Principino”

      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK