Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

14 set 2013 - in: Serie A

100 volte Conte

Questa sera contro l’Inter il tecnico guiderà la Juve per la centesima volta

Nel frenetico calcio di oggi, 100 partite si consumano in un attimo. Ad Antonio Conte sono bastate poco più di due stagioni per toccare la fatidica cifra da allenatore della Juventus: accadrà questa sera, contro l’Inter, ed è quasi un omaggio che il calendario ha voluto fare al tecnico bianconero.

La gara numero 100 Conte la vivrà nella “Scala del calcio”, con la sfida forse più sentita. Conoscendo il tecnico, non si soffermerà a pensarci più di tanto, anzi, forse non lo farà affatto. A lui interessano altri numeri: il 3, quello dei punti in palio. Il 6, quello che al momento si legge vicino al nome Juventus quando si scorre la classifica. Il 9, quello che tutti i tifosi, lui per primo, vorrebbero vedere nella stessa posizione dopo la partita.

Conte non è uomo che guarda al passato, ma quando si sta per toccare un traguardo come il suo, per quanto simbolico, è doveroso dare uno sguardo a quanto è riuscito a fare sinora. Perché le sue partite alla guida della Juve sono già un importante capitolo della storia bianconera e meritano di essere rilette con qualche dettaglio in più.

Delle 99 gare giocate, la squadra di Conte ne ha vinte 64, pareggiate 26 e perse 9. Ha segnato 183 gol e ne ha subiti 65. Ne risulta una percentuale di successi del 64,64%, con una media di 2,20 punti a partita. In Champions e in Coppa Italia, i dati, per quanto comunque molto positivi, sono leggermente più bassi: in Europa cinque vittorie, tre pareggi e due sconfitte, contro i “mostri del Bayern, con il 50% di successi. 17 reti fatte e 8 subite e una media punti di 1,80 a partita. Sempre cinque vittorie e due pareggi, con due sconfitte, in Coppa Italia, dove la Juve di Conte ha vinto il 55,56% delle partite, segnando 14 volte, subendo 10 gol e ottenendo una media punti di 1,89.

E’ in campionato che la marcia è impressionante: 78 partite, 52 vittorie, 21 pareggi e appena cinque sconfitte. 144 gol segnati e 45 subiti, meno di un terzo. 66,67% di successi e media punti di 2,27. Non a caso, da questi dati, sono arrivati due scudetti. Non a caso, da quelli relativi alla Supercoppa sono arrivati altri due trofei, ma lì i conti sono più semplici: due partite, due vittorie, 8 gol fatti, solo due subiti, 100% di vittorie e tre punti a partita.

Quelli che Conte insegue ogni volta. A cominciare da questa sera, nella sua partita numero 100.