Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

19 feb 2012

Quagliarella: «Gol e buona prova, sono soddisfatto»

«Ho fatto ciò che mia aveva chiesto il mister, cercando spesso il dialogo con Borriello»

«Era la mia terza partita da titolare, perché Lecce onestamente non la conto, ed è arrivato il secondo gol... Sono soddisfatto». E come non potrebbe esserlo Fabio Quagliarella? Il successo sul Catania ha riportato la Juve in vetta almeno per una notte e ha anche confermato l’ottima media realizzativa dell’attaccante napoletano: «Sono contento per il gol, ma anche per la prestazione, perché ho fatto ciò che mia aveva chiesto il mister, cercando spesso il dialogo con Borriello. Sono più presente in area? Beh, rispetto al passato cerco di esserlo, girando meno a vuoto per il campo. L’esperienza serve anche a questo».

Curioso l’episodio dopo il gol, con un’esultanza un po’ troppo “calda” da parte di Storari: «Mi hanno sommerso tutti e avevo paura per lo zigomo. Cercando di proteggermi mi sono anche procurato un taglietto in testa. Ho spinto via Marco perché in quel momento avevo male, ma poi negli spogliatoi gli ho chiesto scusa e ci siamo abbracciati di nuovo».

Ora la testa è già al Milan: «Prepareremo la sfida con attenzione, come tutte le altre partite. Sarà una gara molto stimolante»