Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

18 gen 2014 - in: Serie A

Conte: «Il pubblico si è divertito»

«Sono più contento quando affrontiamo squadre che vengono a giocarsela, piuttosto che quelle che vengono a chiudersi»

Quattro gol alla Samp e dodici vittorie di fila non bastano ad accontentare Antonio Conte. Il tecnico è soddisfatto del risultato, ma subito dopo la gara contro i blucerchiati sottolinea non solo i meriti dei suoi, ma anche le difficoltà incontrate: «Siamo stati bravi a preparare bene la gara, altrimenti sarebbe stata dura battere una Samp in ottimo stato di forma. Le loro azioni più pericolose sono nate da calcio d'angolo e su questo dobbiamo lavorare perché tra Cagliari e oggi abbiamo subito tre gol e non si possono compromettere gare che si stanno dominando. Era molto che non subivamo reti, ma oggi ci hanno messo in grande difficoltà sulle palle inattive. Complimenti a loro. Noi abbiamo giocato bene in fase offensiva e anche questa volta abbiamo segnato quattro reti, a dimostrazione del fatto che questa è una squadra a trazione anteriore».

Che Conte non guardi solo al corposo punteggio, lo dimostra il suo giudizio sulla partita di Pogba. Il francese ha segnato un gol favoloso, ma «poteva fare molto meglio. Ha segnato un gran  gol, ma ho visto prestazioni migliori da parte sua».

E se a fine partita il tecnico riprende il talentuoso centrocampista, durante la gara aveva fatto lo stesso con Vidal, dopo un passaggio sbagliato a metà campo che aveva innescato un contropiede doriano: «Cerco di trasmettere sempre la massima attenzione, perché le partite non sono mai chiuse e tantomeno quella di oggi. Si deve stare sempre sul pezzo perché è questo che ha fatto la differenza tra noi e gli altri negli ultimi due anni e mezzo».

Quello che Conte ha apprezzato maggiormente della serata è stato lo spettacolo offerto, davvero di altissimo livello. E questo è stato possibile grazie alla buona vena dei bianconeri, ma anche all'atteggiamento della Samp: «Loro hanno cercato di farci male quando avevano la palla e sono più contento quando affrontiamo squadre che vengono a giocarsela, piuttosto che quelle che vengono a chiudersi. Mi congratulo con Mihajlovic e mi auguro che ci sia questa inversione di tendenza, perché solo così si può assistere a gare più piacevoli. Penso che oggi il pubblico si sia divertito, vedendo due squadre che hanno giocato a calcio».