Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

10 set 2010

Di Carlo: «La Juve dà stimoli»

Non ha aspettato il giorno di vigilia, Domenico Di Carlo, per presentare la partita di domenica. Il tecnico...

Non ha aspettato il giorno di vigilia, Domenico Di Carlo, per presentare la partita di domenica. Il tecnico blucerchiato ha anticipato a oggi l’incontro con la stampa.

Queste le parole di Di Carlo, prese dal sito www.sampdoria.it: «La Juve è una squadra che per storia e cultura è obbligata a vincere. Hanno perso a Bari ma ci vuole anche un po’ di tempo quando si cambia, soprattutto per assimilare l’impostazione tattica di Del Neri. Speriamo si compattino dalla prossima partita, non da questa... Scherzi a parte, la Juve dà stimoli, stimo il loro allenatore, qui ha appena fatto grandi cose e per lui parlano i risultati. Tutti, nello spogliatoio, ci tengono in modo particolare a fare bene: questi ragazzi possono farcela a fare risultato a Torino».

Ancora alle prese con gli acciacchi di Pazzini e Guberti («Entrambi seguiranno un programma differenziato, con la speranza di averli con noi»), l’allenatore della Sampdoria vuole confermare il successo ottenuto alla vigilia contro la Lazio prima di iniziare l’avventura in Europa League:
«Ogni partita va affrontata nel modo giusto, il nostro obiettivo è avere sempre dentro di noi la consapevolezza e la convinzione di fare il meglio possibile. Stiamo lavorando per questo, per diventare una grande squadra, ovvero giocare bene ogni tre giorni. È un anno importante per la nostra crescita, lo sappiamo, e per questo sto cercando di inculcare un atteggiamento più coraggioso, soprattutto fuori casa. La differenza tra le grandi e le meno grandi sta lì, però nessuna pressione. Pensiamo una partita alla volta: di sicuro siamo determinati a fare il meglio contro la Juventus».


.