Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

29 apr 2012

Conte: «Grande prestazione»

«Sono contento. Non solo per il risultato, ma anche perché ho visto la squadra giocare davvero bene.»

Ancora tre partite con tre punti di vantaggio sul Milan. La fine del campionato si avvicina e la Juve tiene duro, centrando l’ottava vittoria consecutiva e sfornando un’altra prestazione maiuscola: «Sappiamo di avere un grande avversario come antagonista - sottolinea Conte al termine della sfida contro il Novara - ma sappiamo anche di essere padroni del nostro destino. Il Novara aveva battuto la Lazio e voleva farci lo sgambetto, ma noi siamo entrati in campo concentrati e sono contento, non solo per il risultato, ma anche perché ho visto la squadra giocare davvero bene. Abbiamo trovato il gol subito. Fosse capitato anche a Cesena, magari avremmo anche lì sarebbe accaduto quanto si è visto oggi».

Conte ha ancora una volta indovinato la formazione, schierando a sorpresa Giaccherini dal primo minuto e scegliendo Borriello come partner di Vucinic: «Ci aspettavamo una squadra chiusa  - spiega il tecnico - Giaccherini è bravo nell’uno contro uno e a dare ritmo. Borriello è in grande condizione, ora è alla pari con gli altri a livello fisico ed è entrato nei nostri meccanismi. Io sono comunque molto sereno nelle mie scelte, perché so che chiunque vada in campo mi darà il 110%».

Non solo gol e spettacolo, ma anche difesa ancora una volta blindata. E guardando al reparto arretrato una menzione speciale la merita Bonucci, forse il giocatore che più è cresciuto grazie alla “cura Conte”: «Bonucci sta disputando una grande stagione e sta imparando che la concentrazione e la giusta “cattiveria”, unite alle sue qualità tecniche, posso davvero renderlo un elemento di grande valore».

Parlando di singoli, anche Elia oggi si è mosso bene: «Mi spiace che non sia riuscito a segnare, perché meritava la soddisfazione del gol. Gli avrebbe dato morale, dopo un anno di apprendistato, in cui ha faticato molto a capire il nostro calcio, trovando tante difficoltà ambientali».

Conte si gode la vittoria e la sua Juve e il fatto che in tribuna al “Piola”, ad assistere al poker, ci fossero Boniperti e Platini è un motivo di soddisfazione in più: «Sono contento che abbiano visto una bella partita. Boniperti ci segue spesso, mentre Platini credo ci vedesse dal vivo per la prima volta. Mi auguro che lo spettacolo gli sia piaciuto e torni allo stadio per una nostra partita».