Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

02 ott 2011

Buffon: «Che carica dai tifosi»

«Siamo riusciti a trasferirla sul campo e si è creata una splendida sinergia tra noi e loro»

Ormai è sotto gli occhi di tutti: lo Juventus Stadium e i tifosi bianconeri sono davvero il dodicesimo uomo in campo. Il boato che accompagna ogni azione dei bianconeri, il pubblico così vicino, sono un’arma in più per la squadra che non a caso, dopo la vittoria sul Milan, è andata a festeggiare a ridosso degli spalti. «E’ stato bellissimo - racconta Gigi Buffon - Una bella emozione per noi e per i tifosi. Siamo riusciti a trasferire sul campo la loro carica e si è creata una splendida sinergia tra noi e loro».

Proprio la grinta e l’atteggiamento ha fatto la differenza contro i rossoneri: «Dobbiamo mantenere questo spirito e questa aggressività, perché senza rischiamo di diventare una squadra normale. Il modo in cui interpretiamo le gare ora ci permette invece di colmare il gap con le  squadre più forti. Ricordiamo le squadre di Lippi e Capello? Questa Juve è in procinto di diventare una squadra di valore, quello che ci accomuna con quelle formazioni è sicuramente lo spirito e la grande forza morale che mettiamo in campo, oltre alla freschezza che riusciamo ad avere giocando una volta alla settimana».

Ad un certo punto la partita sembrava stregata, perché nonostante la netta supremazia, la Juve non riusciva a sbloccare il risultato. Buffon però non ha mai smesso di credere alla vittoria: «Ci credevo perché l’abbiamo meritata e siamo andati a cercarla sino alla fine. Siamo soddisfatti per i tre punti e per come sono arrivati, con un’ottima prova».