Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

31 mar 2014 - in: Serie A

Buffon: «Dopo le sconfitte, grandi imprese»

E’ il capitano, ancora una volta tra i migliori in campo questa sera, a presentarsi ai microfoni dei giornalisti a fine a gara a nome del gruppo: grandi cavalcate possono nascere anche dagli insuccessi è la sintesi del suo pensiero.

Sono almeno quattro gli interventi superlativi di Gigi Buffon che questa sera hanno evitato alla Juventus una sconfitta contro il Napoli ancor più pesante: due volte su Callejon, al 7’ e al 27’, su Hamsik al 10' e infine su Ghoulam al 60’.

Nulla ha potuto invece il capitano sui due gol partita.

A fine gara, Buffon non si nasconde dietro alcuna giustificazione. Il numero uno bianconero è trasparente e diretto, come sempre, e rende merito ai vincitori. «Senza andare alla ricerca di chissà quali alibi penso che il Napoli abbia vinto meritatamente questa gara. Noi non ci siamo espressi ai nostri livelli, a causa di qualche assenza e per le troppe partite ravvicinate».

Mentre la Juve perdeva al San Paolo, oltralpe anche il Lione è incappato in una sconfitta in campionato. Inevitabile la domanda sull’Europa League, prossimo impegno dei bianconeri già giovedì sera.

«Alla fine alcune volte certe sconfitte possono dare l'inizio a grandi cavalcate e imprese, così come è accaduto spesso in passato. Mi auguro possa portare questo tipo di reazione anche in futuro», ha aggiunto il capitano, riferendosi alla striscia di 22 risultati utili consecutivi maturati dopo Fiorentina-Juventus, l’unico altro stop in Serie A fino a stasera.

«Campionato riaperto? E' apertissimo. La Roma ha la possibilità di arrivare a otto punti da noi, può fare un grande rush finale».