Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

30 mar 2013

Conte: «Un bel passo avanti»

«Vediamo il traguardo, ma teniamo il piede premuto sull’acceleratore»

24 punti. Non ne rimangono molti da distribuire da qui alla fine del campionato e i tre che la Juventus ha portato a casa dalla trasferta di San Siro hanno un peso specifico enorme. Per la classifica ovviamente, ma anche in vista della trasferta di Champions, cui i bianconeri arrivano sulle ali dell’entusiasmo: «Oggi abbiamo messo un bel mattoncino - ribadisce Conte -e iniziamo a vedere il traguardo, ma mancano otto partite e dietro abbiamo squadre che non vedono l’ora di assistere a un nostro passo falso, quindi teniamo il piede sempre sull’acceleratore. Abbiamo ottenuto un grandissimo risultato, contro una squadra di qualità. L’Inter ha vinto in casa nostra, con il Milan ha vinto e pareggiato... Può battere chiunque e il successo di oggi è la dimostrazione che siamo cresciuti. Abbiamo giocato un’ottima gara di grande  organizzazione».

La stessa da mettere in campo contro il Bayern: «Andiamo a Monaco con entusiasmo e serenità, sapendo di aver fatto il nostro dovere in campionato. Andiamo per continuare a cullare il sogno e per capire a che livello siamo in campo europeo. Lo faremo con gioia senza paure. Vogliamo semplicemente capire quanto manca a colmare il gap con le grandi d’Europa. Chi giocherà a Monaco? Cercheremo di mettere in campo una squadra più fisica, poi la notte porterà consiglio».

Dopo la grande prova di oggi, sia Matri che Quagliarella si candidano a un posto da titolare all’Allianz Arena, ma da questo punto di vista Conte ha già dimostrato di saper scegliere alla perfezione i suoi attaccanti: «Nessuna squadra di serie A ha ruotato gli attaccanti quanto noi e tutti hanno giocato partite importanti. Semplicemente mi fido dell’occhio, che raramente mi tradisce».