Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

03 feb 2013

Alessio: «Partita sempre in mano nostra»

«Non abbiamo gestito bene i primi dieci minuti della ripresa, ma poi abbiamo controllato bene le ripartenze»

Con Antonio Conte squalificato per due giornate, tocca ad Angelo Alessio guidare la squadra dalla panchina e presentarsi davanti ai microfoni a fine gara. E il viceallenatore ha assolto il suo compito ancora una volta nel migliore dei modi, portando a casa tre punti preziosi, su un campo non semplice: «Il Chievo ha tirato in porta solo una volta e ha segnato, ma abbiamo sempre avuto la partita in mano. Non abbiamo gestito bene i primi dieci minuti della ripresa, ma poi abbiamo controllato bene le ripartenze. Abbiamo sempre tenuto la partita in mano e portato a casa un risultato importante».

Un risultato arrivato grazi e a due prodezze di Matri e Lichtsteiner, entrambi a segno con il piede sinistro, non proprio quello preferito: «Questi gol sono frutto del lavoro. Spesso questi giocatori si fermano a fine allenamento a provare i tiri in porta e guarda caso oggi sono andati entrambi a segno».

La Juve si è lasciata alle spalle gennaio e i risultati altalenanti di inizio anno: «Abbiamo sempre giocato al meglio delle nostre possibilità - conclude Alessio - Alcune partite non ci hanno premiato come risultati, ma le prestazioni ci sono sempre state. Il Napoli sta facendo bene, si è rinforzato con il mercato di gennaio, ma noi continuiamo a lavorare, consapevoli della nostra forza».