Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

04 dic 2011

Conte: «Prova di maturità»

Il tecnico soddisfatto per la vittoria e per la prestazione della squadra. «Abbiamo costretto il Cesena a essere rinunciatario»

Da architetto a professore. È un Antonio Conte in versione “accademica” quello che commenta la vittoria sul Cesena e, soprattutto, la prestazione offerta dalla squadra: «È stata una prova di maturità».

I complimenti del tecnico sono per la prestazione di tutto il gruppo. Ma anche per alcuni singoli. «Cesena rinunciatario? No, siamo noi che l’abbiamo costretta a essere rinunciataria, a farla giocare con 11 giocatori dietro la linea della palla. Mi è piaciuto l’atteggiamento e la voglia dei ragazzi, c’era il rischio di incorrere in ingenuità, in falli di nervosismo. Invece hanno giocato sapendo che il gol prima o poi sarebbe arrivato e i 21 tiri a uno la dice tutta. Sono contento della prova di Pazienza, Quagliarella e Giaccherini. Ora pensiamo alla Coppa Italia, una competizione a cui teniamo molto e solo da giovedì sera ci dedicheremo alla Roma».