Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

05 nov 2013 - in: Champions League

Conte: «Usciamo più forti da questa partita»

«Abbiamo dimostrato che più degli aspetti economici conta il campo»

«Usciamo più forti da questa partita». E' un Antonio Conte soddisfatto quello che si presenta davanti ai microfoni al termine della sfida contro il Real. Soddisfatto perché il pareggio, unito alla vittoria del Copenaghen sul Galatasaray, mette al Juve nelle condizioni di poter passare il turno ottenendo quattro punti nelle prossime due gare, ma soprattutto per la prestazione fornita dai suoi contro le merengues. Basti dire che i bianconeri hanno tirato in porta 24 volte. Era dal marzo 2005 che il Real non subiva tante conclusioni e anche allora, guarda caso, giocava a Torino contro la Juve : «La squadra merita un voto molto alto, non potrebbe essere altrimenti. Abbiamo disputato un primo tempo perfetto, sia come organizzazione che come intensità e qualità delle giocate. Era inevitabile calare il ritmo nella ripresa e quando accade contro campioni come quelli del Real si paga dazio. Nonostante questo c'è stata grande voglia di ribaltare la partita e credo che Casillas sia stato il migliore in campo. Mi piace la sfrontatezza con cui i ragazzi hanno affrontato il Real a viso aperto. Dev'essere così, perché il nostro percorso in Champions dev'essere di crescita e anche oggi abbiamo visto che ci sono tante situazioni su cui lavorare. Oggi però le operazioni di mercato differenti si sono viste poco. Abbiamo dimostrato che più degli aspetti economici conta il campo».

«Adesso abbiamo l'obbligo di vincere contro il Copenaghen – conclude Conte - Finora in Champions abbiamo raccolto molto meno di quanto seminato, però siamo vivi e ora è tutto in mano nostra. L'importante è giocare con questa intensità. Se dovessimo passare il girone, questa squadra potrà dire la sua, sopperendo a qualche gap tecnico, attraverso l'organizzazione e l'intensità».