Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

08 feb 2012

Caceres e la partita perfetta

«Sono molto contento per me, ma anche per la squadra. Mi trovo alla perfezione nel calcio di Conte»

A Martin Caceres piacciono gli esordi. Nel suo primo con la maglia bianconera, il 12 settembre 2009, all’Olimpico contro la Lazio, aveva segnato il gol che aveva permesso alla Juventus di sbloccare il risultato per poi vincere 2-0. Questa sera ha fatto di meglio: prima ha aperto le danze con un semplice tap-in, poi, dopo il pareggio del Milan, ecco la magia, con il pallone piazzato nel sette dal limite dell’area. Una doppietta da attaccante di razza. Solo che Martin di mestiere fa il difensore o, all’occorrenza, l’esterno di centrocampo, macina chilometri e ferma gli avversari. Questa sera ha deciso di stenderli e, ovviamente, è il ritratto della felicità: «Sono molto contento per me, ma anche per la squadra, che ha ottenuto una vittoria importante», commenta l’uruguaiano al termine di una gara che ha dimostrato come si sia subito integrato alla grande. «La Juve gioca bene e io mi trovo alla perfezione nel calcio di Conte», sottolinea Martin, che nonostante la serata di grazia e la seconda vittoria stagionale dei bianconeri sul Milan, mantiene i piedi saldi per terra: «Andiamo avanti partita dopo partita, se poi riusciremo a vincere qualcosa, meglio ancora». Come dire che Martin ha capito immediatamente gli schemi, ma anche e soprattutto la legge di Conte: volare basso e lavorare sodo.