Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

29 ott 2012

Catania-Juventus, le statistiche

Al “Massimino” i bianconeri hanno dominato e i numeri lo testimoniano

18 tiri, di cui 8 nello specchio della porta, contro i 9 degli avversari, nessuno dei quali tra i pali. traducendo i numeri in parole, un dominio. Questa è stata la gara della Juventus a Catania: una partita nella quale i bianconeri hanno superato gli avversari in ogni voce statistica. I siciliani hanno giocato bene, confermandosi formazione di livello tra le mura amiche e il fatto che il possesso palla dei bianconeri si attesti “solo” al 53% ne è la conferma. La Juve però ha giocato meglio: 71% di passaggi riusciti, contro il 65,4% degli uomini di Maran, un indice di pericolosità del 58, 4 % a fronte del 20% degli avversari, oltre 13 minuti di supremazia territoriale...

I dati di squadra riflettono quelli individuali: Pirlo è come sempre stato il faro del gioco, con 79 passaggi riusciti. Dietro di lui Chiellini, con 54, Vidal, 51, Bonucci, 49 e Pogba, 42. L’unico rossoblu a inserirsi in graduatoria è Lodi, che pareggia il numero di Vidal. E sempre Lodi è l’unico siciliano a meritare una menzione nella classifica degli uomini più pericolosi. Vidal è il giocatore andato maggiormente al tiro, con 4 tentativi. Dietro di lui, il fantasista siciliano, autore come Bendtner e Pogba di 3 tiri, quindi Bonucci e Pirlo, a quota 2.


 

Se poi ci fossero ancora dubbi sull’andamento della gara, ecco la classifica delle palle recuperate. Chiellini, con 22, è il primo dei bianconeri. Il leader del Catania, con lo stesso numero è Andujar, il portiere, sicuramente il migliore in campo della sua squadra.